Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

l-08 u-29 u-31 21 56 barca-di-palone

Piccoli pianisti ponzesi crescono

Condividi questo articolo

di Luisa Guarino pian2

 

Silvia Aprea, Andrea Vitiello e Ludovica Zecca, di Ponza, tutti e tre di 8 anni e allievi della maestra di piano Elena Kshumanova, hanno partecipato nei giorni scorsi a Roma al primo concorso internazionale “Insieme al pianoforte” che si è svolto presso la scuola “Insieme per fare” in Via Pelagosa.
Arrivati con ampio anticipo e visibilmente emozionati, Silvia, Andrea e Ludovica hanno subito trovato grande gentilezza e disponibilità da parte del personale dell’istituto musicale e dell’organizzazione, che ha messo a loro disposizione delle aule dotate di pianoforte per potersi esercitare, mettendoli così completamente a loro agio.

pian3

Dopo giorni e giorni di prove sull’isola sotto la sapiente guida della loro maestra, ecco dunque per i piccoli pianisti avvicinarsi il momento tanto atteso e ‘temuto’ dell’esibizione. Dalle finestre che si affacciano sul cortile dove i nostri magnifici tre si attardano nonostante tutto a giocare un po’, giungono in lontananza le note dei brani interpretati dai partecipanti alle altre categorie del concorso. Dall’auditorium escono gli organizzatori della manifestazione, annunciando che di lì a poco toccherà alla categoria “Piccole note”, quella in cui sono appunto iscritti i tre pianisti in erba. Seduti tra il pubblico, ognuno accanto ai propri genitori, i piccoli musicisti attendono impazienti il momento dell’esibizione, sicuri dentro di sé che tutte le ore passate a provare e riprovare con la loro maestra Elena Kshumanova faranno la differenza.

Esordisce Silvia Aprea, con “Variazioni” di J. Cickov e “Babajaga” di Ciaikovski, e suona magnificamente per cinque minuti senza mai fermarsi; seguono le esibizioni degli altri concorrenti, fino al turno di Andrea Vitiello, che esegue senza alcuna incertezza “Invenzioni a due voci n. 8” di Bach, “Variazioni leggere op. 51 n. 3” di B. Kabalevskij, “The evening in the village” di Bela Bartok; subito dopo è il turno di Ludovica Zecca, che suona con eleganza e sicurezza “Sonatina” di Kabalevskij, “Nel bosco” di Siring, e “Scherzo” di Shimano. Terminate le esecuzioni di tutti i concorrenti, la giuria si allontana per fare le proprie valutazioni e assegnare i punteggi, rientrando dopo pochi minuti per la premiazione.

20150517_195349

E il risultato per il terzetto isolano è assolutamente ragguardevole: Andrea Vitiello si classifica primo assoluto e vincitore del premio del pubblico; Ludovica Zecca prima classificata, Silvia Aprea seconda.
Anche quest’anno dunque il metodo adottato dalla docente russa Elena Kshumanova si conferma di grande validità, visto che permette ai giovanissimi musicisti di raggiungere risultati tanto importanti e soddisfacenti. Ed è solo il secondo anno che i piccoli allievi dell’insegnante partecipano a concorsi di carattere internazionale. Un elogio particolare va dunque alla maestra Elena, che solo da cinque anni insegna pianoforte sull’isola di Ponza: allievi e genitori le sono grati per gli ottimi risultati conseguiti.

Congratulazioni a Andrea, Ludovica e Silvia anche dalla nostra redazione, che vede con orgoglio crescere “piccoli pianisti ponzesi”.

20150517_164445

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.