Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0004-004 2009-07-21_18-54-33 bn2 h-23 lamonica-03 marie-la-moglie-di-giovanni-1973

Diversamente acqua

Condividi questo articolo

by Sang’ ’i Retunne
Bottiglie e bottiglioni

 .

Assuntina – Ueee, tu è lascia’ perde a Giggino, he capito? O ie te romp’a capa.
Sang’ ’i Retunne – Ma tu che vuo’ ’a me? Che ho fatto?

As – Chille già è sceme… ce manca sule che tu ‘u ’nzallanisce completamente c’a grammatica toia.
SR – Io cerco solo di farlo ragionare: poi se lo vuoi far morire nella sua ignoranza, scegli tu.

As – Ragionare, ignoranza, morire…. Tu l’he lascia’ perde e basta. E’ chiaro?
SR – Ma c’è qualcosa in particolare che non ti è andata a genio?

As – Tant’i ccose. Mò so’ dieci iuorn’ ch’a casa mia è ’na ’uerra.
SR – Che fa te vatte?

As – Ma quanne maie! Fino a mò so’ stata semp’io a ce rompe ’u muss’.
SR – E allora che succede?

As – S’è mise ’ngapa ’i fa l’imprenditore. Dice: “Pecché cca è ora ca ce faccimm’ furbe e prevedimme l’avvenire economico finanziario”. Imprenditore iss’? ’Nu strunz’ vestute ’a omm!
SR – E su cosa vorrebbe investire?

As – E a me ’u dice? Ha fatto ’a curteglia chiena chiena ’i butteglie, taniche, buàtte, tamigiane, fusti, caccaviell’… Nun se capisce cchiù niente…! Sta comme ’nu pazzo, ogni recipiente è ddu suie. Ha requisite pure i biduni ’i lamiera..
SR – E ch’adda fa’?

As – Saccio a isso!? Perciò parlece tu… sinò piglie ie ’u mierico e spertose tutte cose.

(Qualche giorno dopo)

SR – Giggi’, ma ch’è cumbinato a’ casa toia? M’ha ditte Assuntine che staie ammuntunanno cazzarole e cazzarulelle: ch’he fa’?
Gg – Mi sto appreparando alla grande bevuta.

SR – Perché hai tutta ’sta sete? He mangiato salato?
Gg – Se se, pazzea tu. Qua fra un po’ metteranno il distillatore.

SR – Ma che dici? Vogliono mettere il dissalatore, non il distillatore.
Gg – Il dissalatore? E ch’avimmo a fa’ c’u ssale?

SR – Giggi’, il dissalatore serve a fa’ all’acqua, no ’u sale.
Gg – All’acqua? E pe’ fa’ cosa?

SR – Comme pe’ fa’ cosa? Giggi’, all’acqua a che serve?
Gg – Pe’ beve?

SR  – Innanzitutto.
Gg – Hai voglia ’i acqua minerale: quanta ne vuo’. Chi s’ha mai bevute all’acqua ’i rubinètt’, diceme a mme!

SR – E per fare la doccia?
Gg – E quante te costa ’na doccia distillata?

SR – Dissalata, dissalata non distillata.
Gg – Secondo me he capito male: hanna fa’ ’nu distillatore. Coste chiù poco.

SR – E dalle! Per distillare cosa?
Gg – Comme cosa? Io aggie già appreparate tutto: distilleranno ’u rum svizzero!

Damigiane

Venerdì-pesce-295x300[1]

 

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.