Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0039-039 i-03 k2-20 si ernesto-14 v4-14a-bis

L’arma segreta

Condividi questo articolo

by Sang’ ’i Retunne
Bracciodiferro

 

Sang’ ’i Retunne – Ma è mai possibile che qua non si fa altro che parlare e sparlare di politica e tu te ne strafutte?
Giggino – E se vede che teng’ ’a penza’ a cose chiù ’mportante.

SR – Cosa c’è di più importante del futuro della nostra comunità?
Gg – E mò chegghi’è ’sta comunità? Si’ addeventate pure cumuniste?

SR – Giggi’, i comunisti non c’entrano. Qua si parla di salvare il paese.
Gg – A sì? E pecché, adda fa ’u tarramoto?

SR – Madonna Giggi’, quanno ’nguorne nun ce stann’ cazz’a ’mbenn’…
Gg – Ie ’u bar voglio parla’ ’i caccia e pesca, vabbuò? D’i cazzate politichese voste nun me ne fotte pròpiete niént’.

SR – Ecco bravo, fai proprio bene! Poi quando stai cu ’i pacc’ pe’ terra viene a chiagnere.
Gg – E pecchè stavota teness’a chiagnere? Famm’a capi’.

SR – Lo capisci o no che qua stiamo in campagna elettorale da tre anni e che fra due si vota?
Gg – Azz, ’na cosa ’i press’? Povere a vuie!

SR – Povere a nuie? Pover’a te. Cca stamme ’ngopp’a stessa varca: ’u vuo’ capi’ o no?
Gg – Cumpagno’… ’a colpa nunn’è a toia …è che nun sule si’ ’gnorante, ma pure ’nu poco ’ntrunato pe’ capi’ ’i cose comme stann’ veramènt’.

SR – E come starebbero le cose, vediamo…
Gg – Tu ’i che tien’a ppaura?

SR – Che in un modo o nell’altro ci cacciano fuori dalla nostra isola.
Gg – Ma chi? Chi po’ fa’ ’na cos’i chesta? E quanne ci arrièscene..!? È ’na parola!

SR – Se se… duorme duo’: cca ’nu poco a’ vota ce stanno vuttann’a mmare.
Gg – Ma quando mai!? ’U ssai o no ca nuie tenimme “l’arma segreta”?

SR – L’arma segreta? Mai sentita.
Gg – Duorme duòoo! Ce sta ed è micidiale, nun se salva nisciuno! Paricchie l’hanno pruvata. Quanne accoglie cocchedune nun ce sta speranza. È ’a fina soia.

SR – Azz! Tu che mi dici? Ma è un’arma vietata? Chi la usa può essere arrestato?
Gg – Ma quanne mai. È tutt’ ‘legale’. E ie song’ pure bravo a usarla, ma ce sta chi a mme nun me vede propio!

SR – Ma come funziona? È già stata utilizzata?
Gg – He voglia! E come ce fosseme salvati sinnò, senza l’arma segreta? Quanta gente è passata p’e ccà? …Borbòne, francìs’, ’nglesi, fascisti, ’mericani, democristiani… perfino Nerone! Ci simme salvati sempe! …o no?

SR – E dai, nun fa’ ’u misterioso.
Gg – Te pare ch’arrestavano tutt’a giunta comunale e nisciuno ’i ccà passave ’nu ’uaie?

SR – Azz! “L’arma segreta”!?
Gg – E ciertamente! Funziona accussì: quanne vide ca un’ è fforte, ’u puòrt’ ’mpalm’i mane, ’u defienn, ce sbatt’ i’mmane, ’u ‘nvite a pranz’ e a cena, ce uoffre pure ’u ’ccafè… ma appena ca vide ca nun tène cchiù ’u vient’ ’mpoppa, o ca ce sta n’atu cchiu forte ’i iss’, allora subbete ’u lascie, e appuoggie a chill’ate, parlanne male d’u primme!

SR – Giggì, ma chesta è ’na grande vigliaccata.
Gg – Ma qua’ vigliaccata!? Chest’è l’arma segreta! …È ’a cazzimma punzese!

Venerdì-pesce-295x300[1]

Condividi questo articolo

1 commento per L’arma segreta

Devi essere collegato per poter inserire un commento.