Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-14 ss02 23a 24 hp0055 la-spianata-della-galite

Epicrisi della domenica. (16). La settimana della libertà

Condividi questo articolo

di Martina Carannante
Libertà

.

È domenica e come tutte le altre si pranza con il ragù: servirlo oggi tocca me!

La settimana inizia con la sconfitta della Polisportiva Ponza che incassa un 4-1 con la capolista del girone; a seguire un Memo redazionale particolarmente importante che fa riferimento a Cialì, un personaggio ponzese molto particolare che io non posso ricordare per la mia giovane età, ma che mia mamma ricorda allegramente per le sue doti canore e non solo… Se il Cialì  di allora, se la cantava e suonava da solo durante le processioni anche in maniera simpatica, quello di adesso – chiunque sia – cerca di emularlo, ma non riesce ad avere lo stesso successo.

Franco De Luca in un aforisma ci propone un momento di riflessione partendo dal mare. Guardare il mare, ora, mi fa venire in mente solo delizie: la voglia di prendere una barca e sfrecciare verso i Faraglioni, passando per il silenzioso Faro della Guardia o l’abbandonata Chiaia di Luna;  ma in inverno quando il mare è agitato e sbatte cattivo contro gli scogli è visto come un limite, una croce.

10518838_10204493983702116_2896441226487719984_n

Molto toccante, per me, è stato il bozzetto di Adriano Madonna che descrive l’incontro sul traghetto per Capri con un frate di S. Antonio; passatemi l’ironia, ma anche qui a Ponza quando si parte bisogna sempre raccomandarsi a qualche santo.

Interessante è la lettera aperta al consigliere Sandolo, con delega al cimitero, del comitato Rinascita per Ponza. Dopo tanti mesi di silenzio, il comitato riporta alla luce una problematica importante dell’isola. Sono passati ormai tre anni e quella zona continua a rimanere interdetta ed inaccessibile. Quanto ancora dobbiamo aspettare?! Per ora sulle nostre pagine non è giunta alcuna risposta, così come su Facebook e altri siti più simpatici all’Amministrazione; spero – anzi speriamo – che al più presto ci venga data una risposta esaustiva e non il solito: “è colpa della burocrazia!” .

La settimana ha visto anche Ponza in diretta, anzi indiretta TV su Rai due al programma Torto o Ragione. Subito è scaturito un dibattito su chi fossero i reali protagonisti, Silverio Lamonica sulle nostre pagine ha sottolineato come i personaggi fossero fittizi e come ‘il ponzese’ non ne sia uscito così bene, sebbene la controparte abbia parlato positivamente dell’isola.

Silverio Guarino ci porta tutti, redazione e lettori, a fare una riflessione importante sul Tema tema di Ponzaracconta.  Sarà capitato a tutti, ai tempi della scuola, sentirsi dire: “Sì va bene, però qua si chiedeva una cosa e tu ne hai detta un’altra… sei fuori tema!”.
Stavolta “temo” di essere d’accordo con il commento di  Vincenzo. Quella frase: – Sei fuori tema! – neanch’io l’ho mai apprezzata, anzi ho sempre pensato: – Ma questo mica sta nella testa mia per stabilire se sto in tema o no?! Se una frase, una parola mi porta a dei pensieri anziché ad altri, perché mi devo conformare e rimanere nel tema degli altri?!
Così succede anche con Ponzaracconta. Chiunque si imbatta in questi scritti e nelle nostre pagine, anche solo a leggere il titolo, può avere tante idee diverse – anzi proprio 5000 idee, come gli articoli totalizzati finora dal nostro sito; possono piacere o meno, essere o no in tema, ma sono pensieri, storie e racconti che scritti, resteranno indelebili. Lo stesso Sandro risponde a Silverio, suo amico d’infanzia, in modo puntuale e filosofico, e a suo modo ‘in tema’.

Il “venerdì pesce” di Sang’ ‘i retunne parla di strane trasparenze e della famosa “legalità”… Giggino, anche questa volta ha problemi di comprensione, perché “secondo lui” ci sono trasparenze e trasparenze.

Vincenzo Ambrosino con la sua trilogia intitolata “Un’isola da far crescere” tocca temi importanti come la libertà, la misura che può portare alla dismisura, e la crescita. Vengono affrontati temi di grande attualità da Chiaia di Luna al problema dei rifiuti, alla nascita delle cooperative ecc… che dovrebbero spronare alla riflessione e al dibattito: quest’ultimo per la verità sulle nostre pagine è mancato, ma forse la riflessione ‘lavora sotto’ con i suoi tempi…

A proposito di ‘Libertà’, con sabato siamo arrivati al venticinque aprile, il giorno della Liberazione di cui si festeggia il 70° anniversario; vale a dire che chi aveva vent’anni allora, adesso ne ha (o ne avrebbe) novanta!
Bella la libertà, ma come far sentire quanto è preziosa alle generazioni che l’hanno sempre avuta? Ne scrive Enzo Di Fazio, mentre Rosanna Conte rispolvera Bella ciao, la canzone dei partigiani che è diventata di tutti.

Anche per questa settimana il ragù è stato ricco e vario, con un ‘odore’ in più, di quelli che si aggiungono a fine cottura: la libertà.
Assaporiamolo/la con piacere e consapevolezza.

Buon appetito e buona domenica a tutti!

Freedom

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.