Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

u-04 v5-4a ernesto-14 43 veduta-2 L'approdo romano presso Cala Inferno

Calcio Ponza. XXVIII di Campionato

Condividi questo articolo

cronaca di Giovanni Califano

goal 3

 

28a giornata di campionato 2014-2015 di II categoria, Girone L
Campo sportivo di Cala Caparra, Le Forna, Ponza

POL. DIL. PONZA – POL. REAL PIEDIMONTE SAN GERMANO: 2 – 0

Tabellino incontro:
POL. DIL. PONZA: Califano, Tescione G., La Torraca (dal 78° Orlando), Repele, Vecchione, Vitiello S., Migliaccio (C), Scotti, Napolitano F., Carofano (dal 53° Napolitano R.), Vitiello R. (dal 53° Feola).
A disposizione: Rispoli B., Serpico, Tescione F., Colozzo.
All: De Santis (squalificato).

ARBITRO: Sig. Peressini della sez. di Latina
MARCATORI: 26° autugol, 48° Napolitano F.

Penultimo impegno casalingo per il Ponza di De Santis; al Cala Caparra arriva il Real Piedimonte San Germano, quarta forza del campionato ed in piena corsa per l’ultimo posto disponibile per la Coppa Lazio di categoria.
De Santis deve fare a meno ancora di Vitiello A. squalificato, di Rispoli D. e Di Meglio indisponibili e rinuncia almeno inizialmente alla qualità di Orlando e Napolitano R.
Califano in porta, difesa con Vitiello S. e Vecchione sulle fascie, Repele e Tescione G. centrali; Scotti e Carofano costituiscono la cerniera di centrocampo, con La Torraca e Vitiello R. ali in questo 4-4-2 molto offensivo; Migliaccio e Napolitano F. tandem offensivo.

Alla presenza di un pubblico come sempre numeroso e di un nutrito drappello di tifosi ospiti, il calcio di inizio agli ordini del sig. Peressini è degli ospiti.

L’avvio è tutto di marca ospite, con due tiri da appena dentro l’area di rigore che trovano sempre presente Califano.
Al 6° prima occasione per il Ponza: Migliaccio va via di prepotenza sulla fascia sinistra, si presenta a tu per tu con il portiere ma gli tira addosso, poi Napolitano prova il tap in ma calcia a lato.
Il Piedimonte SG fiuta il pericolo ed arretra ma al 26° viene punito: sciabolata favolosa di Tescione da centrocampo per Vitiello R. che arpiona il pallone e calcia di prima intenzione con grande violenza; risposta con i pugni del portiere ma la sfera carambola su un proprio compagno e si infila all’incrocio dei pali.
Ponza in vantaggio con un fortunosissimo autogol e grande entusiasmo sugli spalti.

Il Ponza ora vola; al 29° cross di uno scatenato Vitiello R. dalla sinistra per Migliaccio, ma il suo colpo di testa è centrale e debole. Gli ospiti battono un colpo al 37° su punizione dal limite, ma Califano vola e devia in corner. Finale di tempo nervoso con giallo per Carofano e per il capitano del Piedimonte.

La ripresa di apre con il botto; 48° minuto: Migliaccio manda in profondità La Torraca sulla fascia destra, cross dell’esterno offensivo sul secondo palo e per Napolitano F. è un gioco da ragazzi schiacciare di testa il punto del 2-0. Terzo centro in campionato per il fortissimo bomber ponzese e partita che prende la piega giusta per gli uomini di De Santis.

Assedio del Ponza e fioccano le occasioni da gol.
Al 51° cross di Migliaccio per Napolitano che si arrampica in cielo, ma questa volta il suo colpo di testa termina alto sulla traversa. Due minuti dopo doppio cambio per il Ponza: fuori un Carofano un po’ nervoso ed un Vitiello R. esausto, dentro Napolitano R. e Feola.
Al 56° brivido per Repele e co., allorchè una imbucata centrale ha trovato pronto il numero 11, il quale però calcia altissimo.
Gli ospiti si sbilanciano in avanti ma con poco costrutto ed allora il Ponza ha praterie a disposizione per i contropiede.
Al 69° ripartenza orchestrata da Tescione G. che esce palla al piede e testa alta dalla difesa, scarica su Migliaccio che apparecchia per Feola, ma il suo destro termina alto sopra la trasversale. Ancora contropiede gialloverde al 72° con La Torraca che suggerisce in profondità per Napolitano F., diagonale impreciso sottoporta.
Un minuto più tardi, splendida trivela del Capitano dal lato corto dell’area per la testa di Napolitano R. che clamorosamente manda a lato. Al 76° Scotti si invola dalla tre quarti campo e, sull’uscita del portiere, prova il pallonetto: alto di un non nulla. Dominio dei padroni di casa, ma manca il colpo del K.O.

Nel finale, al 79°, entra anche Orlando in luogo di La Torraca, oggi tra i migliori in campo.
Gli ultimi minuti sono una passerella per il Ponza che gestisce il pallone in attesa del triplice fischio finale, senza rischiare nulla.
Risultato finale 2-0 per la PoliPonza, al settimo successo stagionale, quinto casalingo.

Partita di grandissimo livello degli uomini di De Santis e ancora una volta al Cala Caparra cade una delle migliori della categoria. Primo tempo di grande intelligenza dove indubbiamente il fortunoso vantaggio ha spianato la strada ai padroni di casa, abili però a chiudere ogni spazio al Piedimonte SG. Ripresa letteralmente dominata in lungo e largo, con un numero impressionante di occasioni da rete; è mancato, tanto per cambiare, solo un po’ di cinismo. Uniche note stonate di giornata le ammonizioni per Vecchione e Tescione G., entrambi in diffida e dunque squalificati per la prossima partita.

Il Ponza, ora a 26 punti, scenderà in campo tra sette giorni a Gaeta contro la Mistral per l’ultima trasferta stagionale. I ragazzi di De Santis vogliono chiudere in bellezza e portare a casa altri tre punti.

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.