Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0013-013 i-01 i-27 k2-18 l-13 stradina

Lettera Aperta all’Assessore ai Lavori Pubblici sull’isola ecologica (2)

Condividi questo articolo

riceviamo in Redazione dal Comitato Rinascita per Ponza e pubblichiamo
Capo Bianco.2

 

Lettera Aperta all’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Ponza, Francesco Ambrosino
Oggetto: isola ecologica

 

Signor  Assessore,

il nostro Comitato Rinascita per Ponza qualche giorno fa le ha indirizzato una lettera aperta che riguardava l’incarico da lei dato al Signor Marco Gentilini, per un compenso di 21.000 euro, per individuare un’area per un’isola ecologica (leggi qui).

Noi, caro Assessore, nell’investirla delle nostre preoccupazioni, le abbiamo riconosciuto l’importanza della sua delega amministrativa e solo una sua risposta può assicurarci che qualsiasi decisione verrà presa in merito al nuovo sito per l’isola ecologica, sia una decisione responsabile fatta anche alla luce delle nostre considerazioni e suggerimenti.

Per quanto riguarda le nostre preoccupazioni sulla nuova isola ecologica, noi ribadiamo la necessità di trovare un’area nei pressi della nuova centrale elettrica in costruzione in zona Monte Pagliaro.
Abbiamo parlato del recupero dell’ex compattatore mai andato in funzione che sembra esterno all’area sequestrata.
Abbiamo chiesto che l’Amministrazione attivi tutte le sue competenze, come ha fatto per la Centrale elettrica, magari convocando una Conferenza dei Servizi per superare vincoli e impedimenti.

Un’isola ecologica ben fatta (per questo si chiama ecologica) deve raccogliere materiali vari in modo assolutamente sotto controllo, in altre parole non può essere una discarica a cielo aperto che è assolutamente vietata dalla legge.
Solo una discarica a cielo aperto, incontrollata può diventare un ricettacolo di immondizia, quindi di topi e conseguentemente di gabbiani: ma questo spettacolo nessuno lo vuole né a Monte Pagliaro né in altre zone della nostra isola.
Solo un’area ecologica ben fatta è accettabile in un’isola come la nostra che ha nell’ambiente naturale l’unica risorsa economica e turistica.

Signor Assessore, concentrare la zona industriale a Monte Pagliaro è indice di intelligenza amministrativa e dimostra di avere una nuova visione del governo del territorio fino ad oggi abbandonato all’intraprendenza dell’azione privata.
Signor Assessore, Lei è un giovane che ha fatto delle esperienze politiche in un Comitato Cittadino come il nostro, quindi, confidiamo nella sua passata esperienze tra la gente e per la gente di Ponza per aver riconosciuto un diritto quello di poter partecipare alle scelte politiche amministrative.
Noi di Rinascita per Ponza siamo convinti che alla base della democrazia ci sia la fiducia (e noi scrivendole abbiamo fiducia nella sua responsabilità politico amministrativa) e soprattutto c’è il rispetto sempre da confermare tra amministratori e cittadini.

Signor Assessore, lei deve mantenere salda la sua Delega e non deve permettere a nessuno di parlare in sua vece; solo lei o un’autorità dell’amministrazione può firmare una risposta ai nostri motivati suggerimenti alla quale si aspetti una nostra puntuale replica.

Cordialmente,
il Comitato Rinascita per Ponza

Google-Map.-Ponza

Ponza: Google map dell’area in questione

Condividi questo articolo

1 commento per Lettera Aperta all’Assessore ai Lavori Pubblici sull’isola ecologica (2)

Devi essere collegato per poter inserire un commento.