Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

pdp u-38 p-04 v-10 83 massimo-di-cataldo

Calcio Ponza. XXV Giornata di Campionato

Condividi questo articolo

di Biagio Rispoli
1. Calcio Ponza

 

XXV Giornata di Campionato 2014-2015 di II categoria, Girone L
Campo sportivo di Aquino (Fr)

ASD Aquino – Pol. Dil. Ponza: 1 – 2

Formazioni:

POL. DIL. PONZA: Rispoli B., Di Meglio, Tescione G., Feola (dal 1°st Scotti),
Vecchione, Migliaccio, Orlando, Napolitano R., La Torraca (dal 35° st. Serpico), Carofano, Vitiello R. (dal 30° st.Cerqua)
A disposizione: Califano R.
Allenatore: De Santis.

ASD. AQUINO: Iadecola, Di Ruzza M., Venditti, Di Ruzza L., Crepaldi, Dahez,
Palombo, Di Pastena, Tomassi (dal 1° st Mazzaroppi), Caprio, Mercone.
A disposizione: Attenni, Mattia, Gallo, Zanalli, Forlini, Verrelli.

Arbitro: Di Giuseppe D. (sez di Frosinone)
Marcatori: al 78° Mazzaroppi, al 81 ° e 85° st. Orlando.
Espulsi: Di Meglio, Dahez e Mercone.

Importante vittoria del Ponza contro l’ultima in classifica. Il Ponza si presenta con qualche assenze in difesa (Repele e Vitiello A.) e del portiere Califano, ed il mister ripropone tra i pali il veterano Rispoli. In difesa schiera Napolitano con Tescione centrali, Vecchione e Di Meglio laterali, a centro campo Carofano, Orlando, Vitiello, Feola, La Torraca e Migliaccio in avanti.

Parte bene il Ponza e crea diverse occasioni ma gli avanti sono poco precisi. Migliaccio lanciato a rete da Carofano spreca malamente con il pallone a fil di palo. Poi ci prova Feola e ne esce fuori un tiro a lato, poi è ancora la Torraca ma sbaglia.
Al 40° l’Aquino sfiora il vantaggio su una palla non trattenuta da Rispoli, ma prontamente rinviata da Napolitano, nell’azione l’Aquino protesta vivamente, ma l’arbitro assegna la punizione al Ponza.

La ripresa vede l’Aquino più incisivo, ma sono ancora gli avanti del Ponza a sciupare, prima con Napolitano, poi con Vitiello, con Orlando.
Al 70° su un fallo di Di Meglio, si accende una rissa e dopo circa 10 minuti vengono espulsi Di Meglio, Dahez e Mercone e vengono allontanati anche i dirigenti delle due squadre.
Al 78° su punizione dell’Aquino, Mazzaroppi lasciato solo insacca di rovesciata beffando Rispoli.
Il Ponza accusa il colpo ma si riversa nella metà campo avversaria ed all’81° con Orlando pareggia, e poi all’85° sempre con Orlando si porta in vantaggio.
Poco dopo su un’azione insistente dell’Aquino, Rispoli si distende e devia la palla, ma si avventa un giocatore dell’Aquino che spinge in rete con la mano ma Tescione respinge e l’arbitro fa continuare il gioco, il Ponza continua l’azione, l’arbitro viene accerchiato dai giocatori dell’Aquino, e Carofano segna ma l’arbitro non vede in quanto impegnato a sedare l’aggressione dell’Aquino.
Entra Cerqua ed ha subito la palla per segnare, ma spreca, ed è ancora Migliaccio a sciupare mandando sopra la traversa un passaggio di Cerqua.
Al triplice fischio finale grande euforia di tutto il Ponza per l’importante vittoria che si allontana dalla zona calda superando il Castrocielo e raggiungendo il Marina Maranola.
Ora è importante fare risultato nel recupero con il Penitro del 2 aprile a Comunale di Calacaparra.

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.