Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-03-bis if p-16 v5-4a 1 corrida8

Servizio autobus e aumento del costo dei biglietti

Condividi questo articolo

a cura della Redazione
2.-Tutti-dentro-bagagli-e-persone

 

Su quest’isola non si fa in tempo a tirare un sospiro di sollievo per una buona notizia che subito dopo arriva quella negativa.

Giorno 18 marzo con grande enfasi è stato comunicato, come Provvedimento di Polizia Locale lo spostamento del capolinea dei bus – (1) vedi Comunicato in file .pdf alla fine dell’articolo). Anche noi ne abbiamo  dato notizia sul Sito (leggi qui).
Vengono istituiti, in sostituzione del capolinea di S. Antonio, due punti di stazionamento uno a Punta Incenso ed un altro giù la Banchina Nuova.

Nello stesso documento viene toccato un secondo punto forse più rilevante del già citato: la polizia locale provvederà a vigilare, controllare ed applicherà le penali in base alla normativa vigente. (leggi integrazione contratto TPL)
Vediamo in sintesi cosa prevede il contratto per il trasporto pubblico locale sottoscritto nell’agosto del 2013 tra il Comune e la Società Autolinee Ponza (disponibile in file.pdf alla fine dell’articolo – vedi all. 2). Nelle sue 50 pagine circa, questo contratto – per la cui durata vedasi nota 3 – dettaglia diritti ed impegni posti in capo ad entrambi i contraenti.

Solo per fare degli esempi il Comune ha addirittura la facoltà di risolvere il contratto  in diversi casi di non ottemperanza a determinati obblighi, in altri casi può comminare delle sanzioni.
Ecco alcuni esempi di quanto disciplinato.

L’età massima dei veicoli utilizzati non può essere superiore a 15 anni;

Almeno il 20% del parco mezzi deve essere dotato di accesso facilitato per persone con difficoltà motorie;

Il numero minimo di veicoli dotati di climatizzazione deve essere non inferiore al 40% del totale;

Il numero dei veicoli utilizzati deve essere sufficiente a garantire un confortevole ed efficiente servizio;

Sui veicoli non è consentito trasportare un numero di persone superiore a quello previsto dalla carta di circolazione.

C’è  poi,  per quanto riguarda l’immatricolazione dei mezzi nuovi nel corso di validità del contratto, un preciso richiamo nell’interesse dell’utenza  là dove è scritto che:

gli stessi dovranno essere dotati di sollevatori per disabili, aria condizionata e classe di omologazione EURO 4 o superiore nonché di impianto audiovisivo interno ed esterno per l’avviso di prossimità di fermata.

In sostanza una quantità di prescrizioni a garanzia della sicurezza e confort dei passeggeri. Chiunque abbia avuto modo di utilizzare i mezzi pubblici a Ponza -particolarmente nei mesi estivi – conosce la distanza tra quanto previsto in contratto e la realtà: per il ns articolo dello scorso mese di settembre, leggi qui.

E non stiamo neppure a citare una quantità di prescrizioni sui biglietti, pubblicità di tariffe, orari, etc.

Non possiamo perciò non essere contenti che il servizio delle Autolinee sia sottoposto a monitoraggio e controlli da parte del Comune anche se, nel contempo, non possiamo fare a meno di chiederci come mai quei controlli non siano stati proprio puntuali in presenza di un contratto firmato quasi due anni fa.

Il modo in cui si svolgerà il servizio nei prossimi mesi, soprattutto in quelli estivi, ci dirà se i controlli diventeranno finalmente efficaci e se la società sarà in grado di garantire all’utenza almeno gli standard minimi di qualità e di quantità del servizio così come prescritto dall’art. 12 del richiamato contratto.

Quel che a noi appare stridente, in questo momento, è invece il tono utilizzato per annunciare che si farà rispettare il contratto dimenticando tuttavia di citare la Deliberazione di Giunta di circa un mese prima con cui si autorizzava, seppure in ossequio ad una deliberazione regionale, la rimodulazione delle tariffe – (4) vedi qui il file .pdf relativo.

Una volta si diceva: “Cosa volete sapere prima la notizia buona o quella cattiva?”. Adesso invece si annuncia quella buona e… il resto rimane nel cassetto! 

 

Controllore

 

Note e Allegati

(1) – Provvedimento di Polizia locale 16 marzo 2015: Regolamentaz-TPL.-Comun.-Pol.-Loc

(2) – Documento in file .pdf del Contratto: CONTRATTO AUTOLINEE ponza 2013

(3) – Secondo gli accordi firmati il 2 agosto 2013 tra il Comune e la società Autolinee Ponza srl (art. 2) il contratto ha una durata di 60 mesi dall’inizio del servizio che è avvenuto in data 1/5/2012 ed il Comune ha la facoltà di rinnovarlo unilateralmente per altri due anni se permane la convenienza economica e di pubblico interesse.

(4) – File .pdf  del documento del 26 febbraio 2015: Deliberazione della Giunta Comunale n. 45.15. Rimodulazione tariffe autobus

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.