Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-25 p-02 s-03 v4-14a s-1929 42

Epicrisi della domenica. (9). “Urbi et orbi” e botte da orbi. Meglio del cinema!

Condividi questo articolo

di Sandro Russo
Vivement Dimanche. Poster

 

Vivement dimanche! Finalmente domenica!come il titolo di un indimenticabile film!
Botte da orbi, questa settimana su tutti i media, giornali, siti e social network – che trattano-scrivono-berciano di e su Ponza.

Sicuramente, come la settimana scorsa è stata quella delle acque – latine, dolci, salate e dissalate – questa è stata la settimana di Zannone.
Infatti le schermaglie si sono trasferite da Fb al Sito con protagonisti “Il Sindaco e l’ex-Assessore”. Sembra un titolo di Guareschi, quello di Don Camillo e Peppone e forse anche Vincenzo Ambrosino ci si è ispirato!

Don Camillo e Peppone. Fernandel e Gino Cervi

Certo, non da adesso abbiamo l’impressione che a uno dei personaggi della fictionAhi, ahi… che ho detto! – piaccia molto il gioco del gatto col topo, ma sempre ritagliando per sé il ruolo del gatto.

Il gatto col topo
Ma parlavamo di Zannone che è stato il protagonista assoluto della settimana, con 5 articoli su un totale di 30… ma altri 3-4 “li riportavamo” dalla settimana precedente, per cui è sembrato che non si sia parlato (scritto) d’altro!
Tra l’altro sempre sul tema, abbiamo imparato una nuova sigla (o acronimo): ZSC – Zona Speciale di Conservazione! …Poi come non comprendere Giggino, quando scambia l’ISIS per una nuova tassa!

Per fortuna ogni tanto si esce dalle beghe isolane per confrontarsi col vasto mondo.
L’abbiamo fatto con i due-tre articoli sui migranti che hanno colonizzato e reso più ricca e varia la provincia di Latina; e abbiamo scritto anche degli altri – refugees, circa 50 milioni di persone nel mondo – che costituiscono ad una vera Nazione, senza patria e terra né pace.
Questi articoli non hanno i numeri dei contatti riservati alle liti domestiche, ma assolutamente non ci vogliamo rinunciare!
Dall’apertura al mondo come a tematiche più ampie della curteglia isolana, Ponza ha solo da guadagnare. Sempre grazie quindi ad Adriano Madonna e ai suoi racconti che ci portano lontano e ci fanno sognare…

Poesia e musica scarsamente presenti questa settimana, ma giusto ieri, la gradita sorpresa delle foto di Marianna Licari, di Ponza tra Passato e Presente. Un esperimento originale e ricco di significati profondi: prendere atto della presenza del vecchio nel nuovo; come le vecchie case sembrano mantenere l’essenza delle persone che ci hanno vissuto-sofferto-amato tanto a lungo. E ancora, in termini più personali e affettuosi, come dire: Vedete… ci siete sempre nel nostro ricordo!

La meta-epicrisi (ovvero l’epicrisi che riflette su se stessa). Dal fronte interno (della Redazione) si registra un’inversione di tendenza rispetto alle prime settimane. Mentre prima molti hanno nicchiato, adesso non dico che si fa a pugni, ma c’è molto più entusiasmo a fare una sintesi ragionata degli eventi della settimana; a trarne la tendenza, il ‘mood’ prevalente. Sembra un buon segno!

Nel titolo di questo articolo c’è anche un riferimento alla benedizione che il papa dà Urbi et Orbi – alla Città e al Mondo.
La chiusa – da utilizzare anche come auspicio per gli Uomini di Buona Volontà – arriva dritta dritta dalla preparazione del mio scritto sui Mostri.3 …e come apologo un suo significato ce l’ha.

Per il film Monster & Co della Disney-Pixar del 2001, Wikipedia riporta questa sinossi (qui molto sintetizzata):
“La città di Mostropoli, abitata da mostri di ogni genere, ricava l’elettricità di cui ha bisogno, dalla centrale elettrica cittadina che converte le urla di terrore dei bambini umani in energia elettrica.
(…) Seguono mille avventure nella città dei Mostri per la fortuita intrusione di una bambina che non ha paura di loro.

Monsters_Co

(…) Alla fine dell’avventura i due amici hanno capito due cose importanti: la prima è che spaventare i bambini non è una cosa bella, la seconda è che le risate dei bambini stessi contengono un’energia assai maggiore rispetto agli strilli di terrore”.

MONSTERS, INC. 3D

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.