Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

h-30 i-21-h-21 q-67 ss-21 m2-8 paesino-1

Da Arbatax a Ponza: una richiesta.

Condividi questo articolo

di Sandro Vitiello

 

Dall’altra parte del Tirreno, sulla costa orientale della Sardegna, proprio di fronte a Ponza c’è Arbatax.
Quando è iniziata la migrazione dei nostri progenitori verso quelle coste, è stato naturale per molti fermarsi nel punto più vicino: Arbatax appunto.
C’erano i Mazzella, i Mattera, c’era Piro e c’erano i Musella, i Vitiello, Morlè, Cristo, Calisi, Aprea.
Si ingegnavano con la pesca e con il commercio.
Bastimenti armati dai ponzesi attraversavano costantemente il Tirreno trasportando soprattutto carbone, bestiame e formaggio verso le nostre coste e portando in Sardegna tutto quanto l’isola non produceva.

arbatax 1
Arbatax -frazione importante del comune di Tortolì- di fatto è stata fondata dai ponzesi ai primi del secolo scorso.
Ha conservato un forte legame con la nostra isola e ogni occasione è sfruttata per ricordare le origini ponzesi.

I ponzesi hanno portato in quei luoghi anche il mestiere della pesca e la passione per il mare.
Amelia Musella è una delle animatrice di un importante gruppo chiamato “Stella del Mare” che si occupa di valorizzare i costumi e le tradizioni locali, sia in ambito religioso che turistico-folkloristico.

arbatax 5
Quest’anno la camera di commercio di Nuoro e la sua Aspen, ha conferito ad Arbatax il titolo di Borgo Marinaro e nelle giornate di sabato 13 e domenica 14 Giugno questa parte di mondo ospiterà molta gente organizzando diverse iniziative di incontro e di festa.
Gran parte degli eventi troveranno spazio intorno alla vecchia darsena dove Amelia e quanti la aiutano cercheranno di sottolineare il legame con l’isola di Ponza.

arbatax 4
“Sarebbe bello ricostruire certe atmosfere, quelle che un secolo fa erano fatti di vita quotidiana. Costruire le nasse, sistemare una vecchia barca da pesca, servire qualche piatto di ispirazione ponzese”.
Questo mi dice Amelia in una lunga telefonata.
“Se ci fossero anche artisti ponzesi che hanno voglia di esibirsi per i nostri ospiti, sarebbero i benvenuti”.
E’ una opportunità che Arbatax vuole sfruttare al meglio e chiama in aiuto la nostra isola.
“Se c’è qualche amico di Ponza che sa fare le nasse, che sa lavorare come carpentiere sarà nostro gradito ospite”.
Sarà il motivo per ritrovare un pezzo di Ponza dall’altra parte del Tirreno, sarà un’occasione per far conoscere ancora di più la nostra isola.

Per altre informazioni contattate pure Amelia Musella a questa mail: amelia.antonio@tiscali.it

Condividi questo articolo

2 commenti per Da Arbatax a Ponza: una richiesta.

  • amelia musella

    Mi sento in dovere, a nome di tutta l’associazione Stella del Mare, di ringraziare l’amico Sandro per l’aiuto e la gentilezza che ha avuto nei nostri confronti. Voglio precisare che oltre a tutti i ponzesi elencati nell’articolo, ci sono anche tanti Aversano.
    Rinnovo l’invito a tutti coloro che vorranno venire a far festa insieme a noi.

  • La Redazione

    Biagio Vitiello ci fa sapere che Benedetto Sandolo (‘u capitano), se contattato da Amelia, sarebbe disponibile ad andare in Sardegna per insegnare come si costruiscono le “nasse” da pesca.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.