Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

30-07-2005-12-05-23_0000 ss02 9 93 la-spianata-della-galite adele-con-nicola-rao-tg-r-lazio

Calcio Ponza. XX Giornata di Campionato

Condividi questo articolo

inviato da Biagio Rispoli
1. Calcio Ponza

.

XX giornata di campionato 2014-2015 di II categoria, Girone L
Campo sportivo di Cala Caparra, Le Forna, Ponza

POL. DIL. PONZA – ASD COLFELICE: 4-1

cronaca di Giovanni Califano

Tabellino incontro:
POL. DIL. PONZA: Califano, Tescione G., Napolitano R., Repele, Di Meglio, Carofano, Vitiello R., Vecchione, Aversano, Rispoli D., Orlando.
A disposizione: Rispoli B., Serpico, Cerqua, Vitiello A., Feola, Tescione F., La Torraca.
All. De Santis.

ASD COLFELICE: Lancia, Germani, Villani, Corsetti, Landolfi, Ceglie, Rocera, Cerini, Arcese, Compagnone, Firmiani.
A disposizione: Capozzella, Germani, Graioli, Di Rollo, Raimondi, Magiu.

ARBITRO: Sig. Della Torre di Cassino.
MARCATORI: 30°, 91° Vitiello R., 48° Rispoli D., 74° Napolitano R.
Ponza e Colfelice si affrontano per la ventesima giornata di campionato sotto un cielo coperto ed una pioggia insistente; campo in non perfette condizioni a causa del maltempo dei giorni scorsi.

Il Colfelice, sesta forza del girone L, è reduce da una sconfitta ed un pareggio a reti bianche proprio come il Ponza ed è avversario complicato per gli uomini di De Santis: oggi servirà un’impresa.

Novità di formazione per il Ponza che rivoluziona la mediana, davanti ad una difesa che ormai ha trovato la propria dimensione. Califano in porta; Di Meglio, Repele, Tescione G. e Vecchione; a centrocampo De Santis lancia dal primo minuto Orlando, sposta capitan Rispoli sull’out di sinistra e la coppia Aversano-Carofano al centro; davanti confermati Vitiello R. e Napolitano.

L’avvio è tutto del Ponza.
Al 6° su corner di Carofano, sponda aerea di Di Meglio per Vitiello che al volo cerca il tocco vincente, ma alza troppo la mira.
Al 12° è ancora Carofano che illumina con una sciabolata morbida per Di Meglio il quale, in corsa, appoggia per l’accorrente Orlando: tiro ribattuto da un difensore, poi irrompe Napolitano ma il suo destro è centrale. Avvio davvero ottimo.

Al 23° brutto gesto di Ceglie che a palla lontana colpisce Rispoli con una testata; l’arbitro non presta molta attenzione all’accaduto e salomonicamente ammonisce entrambi i protagonisti dell’accaduto. Alla mezz’ora arriva il meritato vantaggio dei padroni di casa: Rispoli recupera palla sulla trequarti e lancia in profondità Vitiello che freddamente di esterno sinistro infila il portiere in uscita. Ponza in vantaggio e secondo gol in campionato per Raffaele Vitiello.

Cinque minuti dopo il signor Della Torre decreta un discutibile calcio di rigore per il Colfelice ed ammonisce Tescione. Sul dischetto si presenta Compagnone: palo! Bisillabo di felicità per il Ponza. Su capovolgimento di fronte un eccesso di foga costa caro al portiere Lancia, resosi protagonista di una inutile quanto antipatica bestemmia: rosso diretto e Colfelice in dieci.

Al 38° calcio di punizione di Tescione che dà il benvenuto in campo al secondo portiere Capozzella, entrato in luogo di Firmiani.
Si va all’intervallo sul punteggio di 1-0 e con un Ponza in controllo. Approccio alla partita davvero ottimo, qualità di palleggio eccellente, manca un po’ di cattiveria in zona gol.
Il secondo tempo comincia sulla falsariga della prima frazione e dopo appena tre minuti capitan Rispoli trova il colpo da biliardo che vale il raddoppio. Splendido destro da fuori area di Rispoli e prima gioia in campionato per il piccolo grande capitano ponzese.

Il Ponza è scatenato e sfiora a ripetizione il tris prima con Vitiello, poi di nuovo con Rispoli e poi due volte con Aversano: al 59° il suo tiro di controbalzo dal limite dell’area meriterebbe miglior sorte ma Capozzella si supera. Al 66° superba azione sulla fascia sinistra con cross per Orlando che calcia in maniera sporca e coglie il legno.
Al 67° standing ovation del Cala Caparra per uno straordinario Aversano che lascia il campo a Feola.

Al 74° il Ponza chiude finalmente il match con Napolitano che, su cross di Feola dal fondo, aggancia il pallone, dribbla il portiere e deposita in rete il 3-0. Settimo centro di Raffaele Napolitano in questo campionato e per lui, sessanta secondi dopo, arriva la meritata standing ovation dei tifosi, accorsi anche oggi in gran numero, nonostante la pioggia. Al suo posto Cerqua. Al 78° anche il Ponza rimane in dieci per la doppia ammonizione di Tescione ed allora De Santis decide di coprirsi, inserendo Vitiello A. al posto di Feola, entrato giusto in tempo per sfornare l’assist vincente a Napolitano.

L’opportunità di giocare il finale di partita in parità numerica sembra galvanizzare gli ospiti ed infatti all’84° il Colfelice accorcia le distanze con un colpo di testa su palla inattiva, regalando cinque minuti di sofferenza ai padroni di casa. Inutile l’intervento di Califano e le sue proteste: per l’arbitro il pallone, dopo aver sbattuto sul palo, è entrato.

Il Colfelice prova con la forza della disperazione a riaprire il match, ma il Ponza in contropiede è spietato e trova il poker al 91°: fuga di Cerqua, scattato sul filo del fuorigioco, il suo sinistro viene respinto dal portiere proprio sul piede di Vitiello R., che sigla la sua personalissima doppietta ed il definitivo 4-1.
Prova superba del Ponza di De Santis che oggi era chiamato ad un’impresa al cospetto della sesta forza del campionato. A differenza della partita della settimana passata, il Ponza è sceso in campo con grandissima voglia e con le idee chiare, chiudendo fin da subito i ciociari nella loro metà campo.
La qualità del gioco espresso è tornata ad essere molto elevata, con Rispoli vero trascinatore e Vitiello dal piede caldo.

Successo strameritato per un Ponza che continua la sua scalata alla classifica, raggiungendo quota 12, tenendo dietro Aquino e Mistral ed accorciando sull’Esperia.
Tra sette giorni il Ponza andrà a far visita al Castrocielo, ma almeno oggi a Ponza ci si gode l’inebriante sapore della vittoria.

Uniti si vince..!

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.