Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-06 i-11 k1-19a k2-13 114 08

Il miracolo dell’acqua e del vino

Condividi questo articolo

by Sang’i  Retunne

 

Giggino – Addò cazz’ stive? Propie quann’ me puo’ esse utile, sparisci.
Sang’i  Retunne – Ma teness’a da’ cunto proprio a te? Ma guard’a chist’! Sono partito, avevo delle pratiche urgenti da fare. Perché cosa è successo?

Gg – Io faccio ’u fess’ pecché ’u voglie fa’ io, ’u fesso, ma secondo me, tu spiss’ e volentieri t’a squaglie quann’ vide ’a malapparata. Tu sapive cocc’ccosa e si’ partute.
SR – Poi ’u filosofo sarei io. Ma si nunn’o saccio manche, ’i che stai parlann’! Che è successo?

Gg – Non ti frusciare, perché io questa volta me ne sono accorto molto tempo prima che stava per accadere. Appena aggie vist’ ’u cammell’ ’ngopp’ ’a chiesa, aggie capito c’u fatt’ era serio.
SR – ’U cammello? E che c’entra?

Gg – I cammell’ addo’ stann’?
SR – Nel deserto.

Gg – Bravo! E ’ndu desert’ che manca?
SR – All’acqua.

Gg – Uvvi’ che ’u ssapive pure tu e nun m’he ditte niente?
SR – Giggi’, ’u ssaie che nun ce sto capenn’ propie niente? Mi fai accapi’ pure a me cocc’cosa?

Gg – ’Uagliò, cca simme state senz’acqua pe’ ’na settimana e ci’amma vist’ mman’a Ddie.
SR – Alla faccia! E come è successo?

Gg – Mah! Cca nun s’è capito buone: chi dice ’na cosa, chi ne dice n’ata. I’ penz’ che i cisterne so’ nu poche troppe “Vecchiarell’. E po’…
SR – E po’..?

Gg – E po’, sicondo me, c’all’acqua è chiù chell’ che se magnene ca chell che ce bevimme.
SR – Il solito malfidato. Ma poi come avete fatto?

Gg – E comme amme fatte? ’U vapore ha purtate all’autobotte… E ha fatto ’nu ’uaio.
SR – A sì? E pecchè?

Gg – ’Na matina senteve ’i canta’ a Assuntina. Stran’assaie! …Chell’ accummencia ’a iurnata cu’ i menacce e cu’ ’i ghiastemm’… Mah! E ppo’… ’u cane steve menate ’nderra pe’ muorte e ’u ciuccio ’uardave ’ncielo c’a lengue ’a fora.
SR – Azz !!!

Gg – M’è venuto ’nu dubbio. So’ gghiut’a vede’ ’a nota ’i scarico ’i’ll’autobotte… e ce steve scritt’ “RumLatina”. Ci ha ’mbriacat’ a tuttu quant’.

Pesce 'mbriaco

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.