Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0025-025 k2-24 ponza-cena-in-ristorante-a-sinistra-silverio-sandolo-detto-casciaforte-e-poi-altri-pescatori-ponzesi 108 hp0056 Astroides calycularis

13 Febbraio: due cuoche ponzesi in Brianza

Condividi questo articolo

di Sandro Vitiello

 

La cucina della nostra isola in occasione della BIT

E’ diventata un appuntamento costante, a metà febbraio, la presenza dei ragazzi dell’Istituto Filangieri di Ponza,alla BIT di Milano.

Accompagnati dalle insegnanti Angelida Costanzo ed Ennia Mazzella vivranno “sul campo” l’esperienza di promuovere Ponza in uno dei più importanti appuntamenti fieristici legati al turismo.

01

Per il sottoscritto, oltre al piacere di avere la compagnia di “facce paesane” è anche occasione per raccontare con una cena la ricchezza della cucina ponzese.
Quest’anno ci faranno compagnia due grandi professioniste della cucina isolana: Maria del ristorante “Così Com’era” e Rosaria del “Punta Incenso”.

012

Insieme abbiamo pensato un menù ispirato ai sapori invernali della cucina ponzese.
Spesso si associa l’idea di un posto di mare qual’è Ponza a piatti unicamente di pesce fresco.
I prodotti della terra, scarsi ma preziosi, l’allevamento degli animali da cortile e tanto altro sono stati sempre ben considerati nelle nostre cucine.
Così come l’uso del pesce conservato
Si è scritto in varie occasioni dell’essiccazione delle mosdelle (o musdee) e di tutti i pesci possibili.
Oggi che questi prodotti non sono più presenti nelle nostre dispense li sostituiamo, ad esempio, con il baccalà.

Il menù che proporremo nella serata di venerdì 13 Febbraio nasce proprio da questa idea.
Ad esempio la “pettola”, impasto di acqua e farina stesa con mattarello e tagliata a quadrotti, viene proposta con una zuppa di lenticchie; legume tipico delle isole.

02
La conservazione delle tradizioni alimentari è un obbligo per quanti vogliono pensare ad un giusto equilibrio tra i bisogni dell’uomo e quelli del pianeta che ci ospita.
Questo soprattutto nell’anno dell’Expo, dedicato al cibo e all’economia alimentare.

Questo il menù completo

Aperitivo
Biancolella “Faro della Guardia” 2013 – Casale del Giglio con i nostri apetiser
Antipasto
Il tonno di Ponza, le acciughe dissalate e condite all’olio e l’insalata di patate come si faceva una volta
Primi piatti
Paccheri con lo scorfano e le olivelle
Zuppa di lenticchie con la “pettola”
Secondo piatto
Baccalà in umido con le patate
Dessert
Le nocchette appena fatte con una crema soffice  Il caffè, il limoncello…

011

 

 

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.