Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0003-003 a-03 scotti-b-bis o-02 m3-22a Il crostaceo alieno: Percnon gibbesi

Francesco

Condividi questo articolo

dal nostro inviato speciale in Sri-Lanka, Domenico Musco
Papa Sri-Lanka

 

Non è mancanza di rispetto alla più importante figura della Chiesa, anzi… è che il Papa – questo Papa – per il suo modo di fare, uno se lo sente subito amico e si può permettere di avere confidenza.

Anche qui in Sri Lanka il Papa ha lasciato il segno del suo passaggio, e tutti i singalesi che sanno che sono italiano mostrano con i loro sorrisi più entusiasmo verso noi stranieri (suda).

Tutto lo Sri Lanka aspettava l’arrivo del Santo Padre. Era una visita organizzata nei minimi particolari; tutto era predisposto tranne che un imprevisto all’ultimo momento stava per far saltare tutto l’apparato.

Il fatto è che esattamente sei giorni fa si sono svolte le elezioni presidenziali.

Il presidente in carica era molto favorevole all’arrivo del Papa in quanto la moglie è cattolica, ed era pronto a fare il “Gran Cerimoniere”.
Purtroppo la vita, la Politica e il Paese gli hanno giocato un brutto scherzo.

Questo è un paese dove in campagna elettorale non c’era nessun manifesto della lista avversaria e neanche una foto per vedere il viso dell’altro candidato; dove è stata cambiata la Costituzione per permettere il terzo mandato al Presidente in carica; dove i suoi fratelli sono a tutti i posti di comando: uno Ministro delle Forze Armate; uno con potere su tutte le coste dell’isola – il nostro Demanio Marittimo per capirci, ma con poteri maggiori: basti pensare a qualunque costruzione di qualsiasi tipo (porti, alberghi, case, chiese o semplicemente un muretto a meno di 100 metri dal mare dipende dalla sua decisione).

E ad ogni elezione chi vince mette tutti gli avversari in galera.

Ebbene, il vecchio Presidente le elezioni le ha perse, i fratelli sono scappati all’estero insieme al figlio, portandosi dietro quattro Lamborghini (!).

Lui sta chiuso in casa e aspetta…

Mentre scrivo, in Parlamento sta accadendo di tutto: pare che i membri della lista del vecchio Presidente siano passati in massa nelle file del vincitore e già alcuni parlamentari hanno chiesta una verifica fiscale per quelli che si sono arricchiti rubando.

Tra l’altro il fratello (quello delle Forze Armate) ha tentato, alle prime proiezioni, di fare un colpo di Stato, ma gli ufficiali si sono opposti a muovere le truppe perché neanche a loro era tanto simpatico il vecchio presidente dittatore. Dopo di che, vista l’aria, è scappato all’estero .

 

Questa premessa serve per far capire com’è la situazione all’arrivo del Papa.

Fondamentalmente, qui nello Sri Lanka si ha un rispetto enorme per qualunque religione.
La grande maggioranza del paese è buddista; le altre confessioni, la induista, la cattolica e la musulmana costituiscono ciascuna circa il 10% dell popolazione. Ma il calendario solennizza tutte le festività delle diverse religioni – praticamente è più rosso che nero – e tutti festeggiano tutti.

Se si presta attenzione alle foto delle personalità schierate a ricevere il Papa, si vede che sono presenti tutti i rappresentanti religiosi, il capo dei Buddisti, il capo degli Induisti nonché il capo dei Musulmani, oltre ovviamente al capo dei cattolici… Tutti ad ascoltare il Papa (detta in maniera grossolana solo i cattolici hanno una gerarchia, gli altri costituiscono delle forti Autorità).

Colombo è la capitale e dall’aeroporto al centro città sono circa 20 km. La via era tutta piena di gente da entrambi i lati, chi per curiosità chi per fede.

Francesco, come qualunque persona dopo un viaggio di aereo di dieci ore, aveva un viso molto provato e il percorso dall’aeroporto alla centro della città con andatura lenta e sotto il sole tropicale in macchina scoperta mette a dura prova qualunque essere umano.
Nonostante ciò, durante il percorso, con norme di sicurezza curate all’inverosimile, ha fatto fermare la papa mobile quando ha visto un bambino sulla sedia a rotelle che lo salutava. È sceso e lo ha abbracciato: questa è l’immagine che tutti i canali delle televisioni singalesi trasmettono più di ogni altra.

Il Papa abbraccia piccolo fedele

È l’immagine del nostro Papa!

Così l’ho vista io; il resto sta anche sui giornali italiani
Domenico

Papa SL. Elefanti

Papa.SL.1

Papa SL.2

Papa SL.3

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.