Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

l-06 l-09 65 76 sl372213 Bavosa africana: Parablennius pilicornis

Considerazioni di Vito Favata, di “Ponza nel Cuore”

Condividi questo articolo

riceviamo in Redazione e pubblichiamo
Ponza nel Cuore.1

 

Ho letto con attenzione l’articolo del sindaco Vigorelli del 12 dicembre 2014 pubblicato su H24notizie (leggi qui) avente per titolo: Mafia Capitale, Vigorelli: “ Con Ferraiuolo e D’Arco ci vediamo in tribunale”

Nell’articolo il sindaco Vigorelli afferma che oltre ai consiglieri di minoranza vorrebbe portare in tribunale anche il Comitato “Ponza nel Cuore” e il sito web Ponza Racconta, ma si è dimenticato di citare anche in tribunale la fonte più autorevole, l’articolista de Il Messaggero che ha pubblicato l’articolo “CARMINATI VOLEVA CONQUISTARE PONZA” e nella foga di rispondere ai consiglieri di minoranza ha tralasciato anche l’intercettazione del 13 dicembre 2012 citata nell’articolo del messaggero dove si parla di una speculazione immobiliare da eseguirsi a Ponza e tra l’altro di avere appoggi giusti in comune.

Visto che faccio parte del comitato “Ponza nel Cuore” sinceramente non capisco perché tirare in ballo anche il comitato, forse solo per aver pubblicato su FB la lettera fatta dai consiglieri di minoranza? Perché il sindaco Vigorelli si altera così tanto nei confronti dei due consiglieri Ferraiuolo e D’Arco?.

Sicuramente coloro che hanno letto la lettera pubblicata nel sito Fb dal comitato Ponza nel Cuore, scritta e firmata dai consiglieri di minoranza citati in precedenza, non hanno notato parole infamanti rivolte al sindaco Vigorelli e all’amministrazione, piuttosto richiami ad agire tempestivamente per salvaguardare l’immagine di Ponza, dei ponzesi e dell’amministrazione.

Ferraiuolo e D’Arco hanno semplicemente segnalato con lettera aperta, fatta recapitare al sindaco, quello che ha pubblicato il messaggero l’11 Dicembre 2014 richiamando l’attenzione all’amministrazione di accertarsi del caso.

In quella lettera non si legge ne’ si vede nessun senso diffamatorio nei confronti dell’amministrazione.

Si è notato invece lo scatto d’ira da parte di Vigorelli nei confronti della minoranza, tacciata d’infamia.

Cari consiglieri di minoranza, mi sorge un dubbio: non è che dovete essere voi a querelare Vigorelli per avervi apostrofato di infamia?

E noi del Comitato a querelare Vigorelli perché citati nell’articolo come comitato diffamatorio e calunniatorio nei suoi confronti?
Ponza, 13.12.2014.
Vito Favata, Componente Comitato “Ponza nel Cuore”

Condividi questo articolo

1 commento per Considerazioni di Vito Favata, di “Ponza nel Cuore”

  • Biagio Vitiello

    Sono esterrefatto da quanto viene detto dal sindaco e dall’opposizione; sorpreso che nessuno abbia fatto (finora) commenti in merito.
    Per quanto mi riguarda, dico che ci mancava solo la mafia, a Ponza, per toccare il fondo!
    Se quest’isola non avrà riscatto, coraggio e altruismo (che chiamo “senso di comunità”) non andremo mai avanti e la comunità sarà sempre alla merce’ dei disonesti.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.