Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

ep-03 k1-18a si o-02 89 Una cintura di cistoseria a pelo d'acqua

Visita al Cimitero di Ponza

Condividi questo articolo

video di Carlo PonziDal cimitero di Ponza

 

Carlo si è trasferito a Ponza da qualche anno e qui ha scelto di vivere e lavorare. Per saperne di più, digita – Intervista a Carlo Ponzi – nel riquadro CERCA NEL SITO, in Frontespizio.
Ogni tanto ci manda dei preziosi, brevi video, che volentieri pubblichiamo.
A questo invio ha aggiunto ieri “una foto spettacolare” (sue parole).
l. R.

 

Guarda su YouTube il video dal Cimitero

 

La foto ritrae il tramonto di ieri, 9 nov. 2014:
Tramonto del 9 nov. 2014. Resized

Condividi questo articolo

3 commenti per Visita al Cimitero di Ponza

  • Caro Carlo, tu sai che io apprezzo chi decide di venire a vivere nella meravigliosa prigione e tu lo fai con stile, le tue foto sono belle ma questa volta devo dire che la scelta di una musica di Elton John per il cimitero mi sembra fuori luogo, quella musica è più adatta per riempire le pose di una sposa al suo matrimonio, la sposa che si prepara in attesa del momento di un altro trapasso.

  • Carlo Ponzi

    Per Vincenzo
    Ho scelto questo sottofondo perchè, a mio parere, si “sposa” bene con le foto e il delicato contesto; tanto è vero che sono solo note al pianoforte, senza cantato. Comunque non è una canzone dedicata o inneggiante al matrimonio; esprime i sentimenti di un ragazzo per una ragazza, ‘finché è al mondo’.
    Sarebbe carino, da parte tua, pensare che nel video ci possano essere cose intime e personali di chi lo ha realizzato.
    Sarò contento di fare la tua conoscenza, fare una chiacchierata e scambiare pareri.
    Un saluto
    Carlo Ponzi

  • Carlo, ci conosciamo e ci vediamo spessissimo, quindi potremo parlare… In questo caso sei tu che hai scelto di filmare il cimitero e renderlo pubblico per cui valutabile soggettivamente.
    Quel luogo, caro Carlo, a mio avviso è il luogo per eccellenza dell’intimità, del ricordo, del bilancio, della lacrima da nascondere, del sentimento puro, se vuoi della spiritualità; per cui si visita, sempre a mio avviso, nudi, spogliati da tutto ciò che è fuori posto.

    Comunque mi scuso se nel criticare il tuo video ho mostrato insensibilità nel non comprendere la tua intimità.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.