Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

h-17 u-04 u-24 dc vb-23a Spugne e astroides si contengono lo spazio

Concorso per studenti

Condividi questo articolo

la Redazione
Idea

 

E’ indetto il concorso “Lo sviluppo locale che vorrei: equo e sostenibile”, rivolto agli studenti delle classi terze e quarte delle scuole secondarie superiori, patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, da Unioncamere, da Fondazione per il Sud e Aica.

I partecipanti “dovranno elaborare una proposta progettuale di attività produttiva o di servizio, pubblica o privata, per uno sviluppo responsabile e sostenibile del proprio territorio, in grado di influire sui livelli di benessere della realtà in cui i giovani vivono e dovrebbero realizzare le loro aspettative di vita”.

 

La redazione di Ponza Racconta offre la propria consulenza agli studenti isolani che intendono partecipare.
La scadenza è imminente (31 ottobre 2014), i premi sono allettanti: 3000 euro al primo classificato, 1500 euro al secondo, 750 al terzo.
Le modalità di partecipazione e il bando sono accessibili dal sito: http://www.losviluppolocalechevorrei.it/

Nuova Edizione del Concorso
“Lo Sviluppo locale che vorrei: equo e sostenibile”
Anno Scolastico 2014-2015

Aperte le iscrizioni al 4° Concorso a premi “Lo Sviluppo Locale che vorrei: equo e sostenibile” promosso da ARTICOLO NOVANTANOVE (Associazione dei già Consiglieri CNEL) in partnership con ANP (Associazione Nazionale dirigenti e alte professionalità della scuola).
L’edizione 2014-2015 è patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, nonchè di Unioncamere, Fondazione Con il Sud ed AICA.
Queste le altre novità previste dal Bando:

* è rivolto agli studenti delle classi del terzo e quarto anno di tutti gli Istituti secondari di secondo grado del territorio nazionale
* ha come unico tema la elaborazione di una proposta progettuale di attività produttiva o di servizio, pubblica o privata, per uno sviluppo responsabile e sostenibile del proprio territorio, in grado di influire sui livelli di benessere della realtà in cui i giovani vivono e dovrebbero poter realizzare le loro aspettative di vita.
* prevede attestati e premi in denaro per i primi tre progetti classificati:

1°: 3.000,00 (tremila/00) euro
2°: 1.500,00 (millecinquecento/00) euro
3°:   750,00 (settecentocinquanta/00) euro

da destinare a viaggio di studio od all’acquisto di dispositivi elettronici, di app e di e-book.

Le scadenze sono:
per le iscrizioni il 31 ottobre 2014,
per la presentazione dei progetti il 15 aprile 2015.
Le premiazioni si terranno nel maggio 2015.
ARTICOLO NOVANTANOVE ed ANP confermano con questa iniziativa, che si svolge in sintonia con quelle promosse dall’ISTAT per la divulgazione e l’utilizzo degli indicatori BES (Benessere Equo e Sostenibile), il loro impegno diretto ad:
stimolare nelle giovani generazioni, con l’ausilio dei loro educatori, una consapevole volontà di agire fattivamente per poter guardare con speranza al futuro, ed
attivare un circolo virtuoso fra conoscenza e progettualità, mirato ad uno sviluppo sostenibile nel quale si possano combinare positivamente attese ed interessi delle comunità locali, delle imprese e dell’occupazione.

Scarica qui il bando in formato .pdf: Bando di Concorso 2015. %22Lo sviluppo locale che vorrei Equo e sostenibile

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.