Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

p-18 vdp-01 k2-9 v4-11a ss12-1 250px-uv-map

La radio del futuro

Condividi questo articolo

di Sang’ ’i retunne
Venerdì pesce

.

Sang’ ’i retunne – Giggì, ma ch’è fa’ cu’ ’st’antenna ? Me pare n’aquilone.
Giggino – Devo fare delle prove perché non riesco a ricevere una stazione radio.

Sr – A sì? …E addo’ sta ’sta radio, in America?
Gg – Uvvilloco! Mò accummienci’a ffà ’u saputiell’. Sta ’ndu mazz’ i sòrete!

Sr – Oooh oh! Era solo una domanda. Ti stai facendo sempre più nevrastenico. ’A vernata te fa male.
Gg – E tu mìttete ’ndì panne miei! È ’na settimana ca provo e riprovo e chella  scem’ i muglièreme dice ca nun so’ bbuone a niente, manco a le fa senti’  ’a stazzione ch’essa vo’ sente.

Sr – E qual è ‘sta stazione, se pô sape’?
Gg – “Radio a Ponza tropp’ i spine”.

Sr – See… e ce vo ’st’antenna p’a senti’! E quando la riceverai? Non funziona con la radio!
Gg – A no? E comme? …’na radio ca funziona senza radio? Ma che me stai accucchiann’?

Sr – Essì Giggi’, funziona con il computer, così la possono ascoltare in tutto il mondo. È ’na cosa internazionale, ’na cosa grande… È il futuro!
Gg – ’Icche pall’, cu’ ’stu futuro..! Comunque aggio capito, è ’na cosa accussì grande ca se piglia ’a tutte parte e no a Ponza. ’I che progresso.. si p’ave’  ’a linea aggia mett’ ’u telefono ’ngopp’ all’armadio.

Sr – Eeee, mamma mia! Semp’ a criticare! Mai una cosa che ti va bene: le strade, i collegamenti, le fogne, le scuole, le tasse, il lavoro… e che è?! La vita è fatta anche di altro.
Gg – Ah! …E “l’altro” che fosse?

Sr – I trenini, i copertoni, i cessi di plastica, la pulizia etnica… hai voglia!
Gg – È vero, simme ’na massima d’ingrati… Nun sapimme dice grazzie a nisciuno..!

Sr – E allora cerca di fare qualcosa anche tu e smettila di andare sempre contro.
(Qualche settimana dopo)

 

Sr – Giggì ma che è ’sta storia, hai fatto pure tu una radio?
Gg – M’è ditte tu ’i fa’ coccosa e ie l’aggie fatta. Mò che vvuo’?

Sr – Sì sì… è vero, ma chesta cosa già esiste, che bisogno c’era di farne un’altra?
Gg – E bbrave… i frastiere hanna fa’ pe’ nuie chell’ ca putimme fa nuie pe’ lloro?

Sr – E come ti sei organizzato? Insomma su che frequenza di onda radio si prende?
Gg – Onda radio variabbile .

Sr – Variabile?
Gg – Sì sì. Io giro ’a frequenza comme capita, me metto ‘’ngopp’a ’n’ata radio e la copro. Poi ’u iurn’ dopo, cagne.

Sr – Parli sopra gli altri? Ma che fai, il pirata? Non si può fare. E’ vietato.
Gg – Ma cca stamm’a Ponza, se po’ fa semp’ tutte cose: basta fa’ parte d’u buttone.

Sr – Magnifico! E come si chiama questa radio?
Gg – Sient’u spotte e dimme si tte piace: – Radio “TeleRompo” è tua amica: “da Ponza a Palmarola –  d’a Vott’ ’i Scuglitèll’ – si pure t’alluntane e passe Centocell’ – ’a siente chiara chiara ’a voce ’i Gargamell’!”
Chest’è! 

Radio Balena

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.