Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

ep-01 v2-23 60 108 12 Idraulica antica: galleria drenante

Un’altra stagione

Condividi questo articolo

di Sang’ ’i  retunne
Venerdì pesce

 

Sang’ ’i  retunne – Giggi’, ma che staje cumbinann’? Nn’è ancora fernuta ’a staggione pe’ te?

Giggino
– ’Uagliò, se vede proprie ca nunn’è cosa toia. Chella mò accummencia..!
Sr – Seee… proprio così, ma va va! Mò accummenci’a vernata.

Gg
– Ma quanne maie!!?  ‘Isso’ nunn’a fa inizziare! ‘Isso’ può tutto.
Sr –  Se se, vattenn’i cape tu, che chill’è  ’nu sant’, e vedarraie come te truòve…

Gg
– Chill’ nunn’è nu santo, è ’nu Patatern’! …Dimmi tu chi ha fatto più di lui.
Sr – Mado’ Giggi’, ma ch’è cumbinate? Te si’ vutate ’i ’sta manera? Lo detestavi… e mò?

Gg
– Quando davanti a te hai un dio, come fai a non votarti?
Sr – Azz, ‘nu ddio! Ma dimmi tu che ha fatto di così stravolgente pe te cagna’ ‘a grammatica ’ngapa?

Gg – Eeeee! È lunga la lista.
Sr – Pure? E dimmi, dai. Famm’accapi’.

Gg
– Che t’aggia di’… Chi ha messo mai un trenino marino?
Sr – Nisciuno.

Gg
– Chi mai ha mise i cessi chimici pe’ nun piscia’ a mmare?
Sr – Nisciuno.

Gg
– Chi ha mai luvate ’a mare duiciént’ cupertune accattate a Formia?
Sr – Nisciuno, è vero!

Gg
– Uvvi’ …E chi ha apièrt’ Chiaia di Luna?
Sr – Nisciuno.

Gg
– Chi ha facilitato gli isolani… a lasciare campo libero?
Sr – Nisciuno.

Gg
– Chi ha reso sicure le spiagge chiudendole?
Sr – Nisciuno.

Gg
– Chi ha tolto le tasse vecchie per quelle nuove?
Sr – Nisciuno.

Gg
– Ma ’a cosa cchiù megli’assaie è ’a fiscion a’ televisione! …Tutto merito suo!
Sr – A me non risulta. Comunque che hai da dire a riguardo?

Gg
– Comme che ho da dire? Sai quanta gente arrivarrà? Già aiere ce steven’ tre che jevene truvann’ ‘la villa maledetta’. È asciuto Peppe Mazzell’ cu ’nu bastone mmano e l’ha fatte fuie …’u solito cafone ponzese!
Sr – Ma solo tre turisti ’ngopp’a sette milioni di spettatori?

Gg
– Pe’ mmò sì! Poi arriva la grande ondata. Perciò sto appreparann’ tutt’i cose.
Sr – La grande ondata? Mò arriva ‘u maletiemp’, altro che grande ondata. E tu hai preparato ombrelloni, sdraio e canotti. Ma si’ asciute pazze?

Gg
– Come dicette ’u Pataterno ai servi, alle nozze dei cani? “Fate quello che vi dico” …E facette addeventa’ vino all’acqua.
Sr – Ma perché, ‘Lui’ che vi ha detto che può fare miracoli?

Gg – Ci ha arraunati ‘ncopp’a mmunnezza, è sagliuto ’a copp’u nuovo gruppo elettroggeno e ci ha detto: “Lo vedete il sole? Pure quello è merito mio e lo
faccio apparire quando voglio io. Basta una mia parola e l’inverno sarà estate 
e l’estate sarà un inferno”.
…E nuie stamm’a sentì ’a sua parola soia. Sule chella basta e avanza, il resto non serve! 

Apparizioni

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.