Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

u-01 c2-19 f8-18a sdb v2-23 la-galite-2009

E venne il giorno della ‘nostra’ fiction

Condividi questo articolo

di Luisa Guarino
Un'altra vita

 

Non intendo proporre una ripetizione degli scritti della nostra brava Rita Bosso, che è arrivata alla terza puntata di “Un’altra fiction” [per visionare gli articoli, digitare – Un’altra fiction – nel riquadro CERCA NEL SITO].
Voglio semplicemente soffermarmi sulla seconda puntata di “Un’altra vita” che ha visto scendere in campo gli attori di casa nostra, le cui foto peraltro abbiamo già avuto modo di vedere appunto inserite nello scritto più recente di Rita. Ma io, che li conosco quasi tutti, anche se certamente ne dimenticherò qualcuno, vorrei proprio citarli con nome e cognome.
Ma andiamo… in ordine di apparizione, proprio come si fa a teatro. Perché è appunto al teatro che è legata la maggior parte di essi.
A cominciare dal sorridente e sfizioso Beniamino Mazzella, che è l’ignaro ‘trasportatore’ dei giornali (che non vedremo mai nell’edicola di Ricciolino) che faranno arrivare a Ponza le notizie scandalo della vicenda che riguarda la dottoressa Emma e il marito.
C’è poi il pettegolezzo delle ‘comari’ con il gossip che si diffonde e viene commentato. Qui primeggia Assunta Scarpati, attorniata tra le altre da Lina Raso e Chiara Verginelli. Mentre alla reception dell’hotel che ‘non è’‘Gennarino a mare’ c’è il prode Ugo Vitiello. E fin qui abbiamo nominato la gran parte della compagnia ’A Priezza (rinnovo le mie scuse per eventuali dimenticanze).

In un ruolo breve ma fortemente caratterizzato c’è infine, si fa per dire, Francesco Maria (Checco) Cordella, unico attore professionista, che interpreta il marito di Pia, proprietaria del ristorante in cui Emma e famiglia cenano, e dove addirittura la maggiore delle figlie, Giulia, cercherà e troverà un’occupazione. Cordella è Franco, che litiga a più non posso con la moglie, finché non si libera del grembiule (’u mantesine) e dopo averlo buttato per terra si allontana dal locale.
A proposito, l’attrice che interpreta Pia è un volto televisivo molto conosciuto, anche se il nome non lo ricordo, che ha partecipato a un’infinità di fiction e film per la tv. Idem dicasi per Mary, nella finzione televisiva moglie del dottor Silverio Vitiello e proprietaria di una boutique sulla banchina.
Agli appassionati di fiction ‘legate al mare’ ricordo che nella serie di grande successo “Capri” era una cara amica della protagonista, Vittoria, interpretata da Gabriella Pession: aveva un’agenzia di viaggi, era molto vivace, combinava tanti ‘impicci’ e sposava un carabiniere di colore da cui aveva poi un figlio.
Confesso: ho seguito “Capri”, ma non per quel poco di mare e faraglioni che si vedevano, bensì per la trama e il fascino di alcuni interpreti (Pession, Kaspar Capparoni, Sergio Assisi) e la bravura di altri (Isa Danieli, Carlo Croccolo).

Nel caso di “Un’altra vita”, sarò di parte, la vera protagonista è Ponza. E ora abbiamo visto all’opera anche i nostri attori.

Appuntamento alla terza puntata: mi raccomando, martedì 23 settembre.

Fiction Ponza.1

Condividi questo articolo

2 commenti per E venne il giorno della ‘nostra’ fiction

  • Sandro Vitiello

    Dovete scusarmi se mi permetto di sottolineare un dettaglio di grande importanza: a mio parere una parte di grande l’ha avuta Cala Fonte.
    Ha aggiunto il fascino del luogo più romantico dell’isola
    e scusate se è poco.

  • Adriano Madonna

    Anch’io ho notato Cala Fonte e non solo io! Non poche persone, infatti, mi hanno chiesto informazioni su quel “posto magico”. Qualcuno ha addirittura avanzato l’ipotesi che fosse stato costruito, al che ci ho tenuto a specificare che quando il “Grande Artista” ha deciso di creare Ponza, ha fatto in modo che niente di artificiale potesse superare in bellezza quanto di naturale presenta l’isola. In ogni caso, un plauso anche agli operatori, che, credo usando il polarizzatore ad hoc, hanno reso i colori al meglio.
    Per quanto riguarda Cala Fonte, devo dire che le immagini mi hanno fatto venire la voglia di andarci a fare un’immersione, dopo tanti anni. Se tutto andrà nel verso giusto, nel prossimo fine settimana, forse la notte del venerdì, dovrei essere laggiù.

    Saluti a tutti e godiamoci la terza puntata

Devi essere collegato per poter inserire un commento.