Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0004-004 banchina-nuova-2 i-28 cl-02 s-59 ss07

Coccodrilli, ricordi, creazioni artistiche

Condividi questo articolo

di Sandro Russo
Lutto. Emozioni

 

Ringrazio Vincenzo Ambrosino per aver estratto una citazione dal commosso ricordo di Fabrizio De André – scritto dal giornalista Gilberto Centi, in un articolo su “Zero In Condotta” del 2009se vogliamo chiamarlo “coccodrillo” – nel decennale della sua morte:

“Nel mondo com’è: torbido, perché siamo torbidi e miope, perché siamo miopi. E poiché tutto è stato detto nella pianura di polvere di cui si nutre il ricordo, noi crediamo di aver bisogno ancora di un po’ di concentrazione prima di porre De André sottoterra.
Un tempo lungo quanto sensibilità personali o i cunicoli che egli è riuscito a scavarci di dentro. Dovremo percorrerli per rintracciare il canto nel vacillìo delle cieche certezze, delle visioni chiare”.

E sempre Vincenzo, nel suo commento, cita una bella canzone (di De Gregori) dedicata a Luigi Tenco.

Poiché ogni tanto è anche necessario cambiare temi e prospettive, propongo tre pezzi musicali in sequenza.
Se i lettori avranno qualcosa da dire, anche in relazione all’articolo di Silverio Guarino (leggi qui), il sito ospiterà volentieri i loro commenti.

 

Festival di Francesco De Gregori, dall’album Bufalo Bill del 1976, dedicata a Luigi Tenco:

  

Preghiera in gennaio di Fabrizio De André, pubblicata per la prima volta nel 1967, dedicata a Luigi Tenco, l’amico e collega scomparso:

 

Angela, di Luigi Tenco (1938 – 1967)

Data di pubblicazione pubblicata in 45 giri nel 1962 insieme a Mi sono innamorato di te; nel 1967 inclusa nell’album: Ti ricorderai di me

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.