Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0035-035 l-04_0 e-08 k2-24 k2-32 Spugne blu

“Le luci del faro della Guardia”, la mostra del Liceo Artistico di Latina, aperta per tutto il mese di giugno

Condividi questo articolo

di Luisa Guarino
La mostra sul faro 025

Tanta curiosità e simpatia nei confronti dell’evento organizzato dall’associazione culturale Ponza Racconta
In condivisione con http://www.corrieredilatina.it del 17/06/2014

 

Inaugurata con successo sabato 14 giugno presso il museo civico di  Ponza la mostra dei lavori degli studenti del Liceo Artistico di Latina “Le luci del faro della Guardia”, che resterà aperta fino al 30 giugno. Cinquanta tele realizzate con materiali e tecniche differenti  per mettere in rilievo la monumentalità di una struttura ‘che va protetta e impreziosita’. L’iniziativa, che si avvale del patrocinio gratuito di Fai, Presidenza del Consiglio regionale del Lazio e Comune di Ponza, è stata organizzata dall’associazione culturale Ponza Racconta, il cui presidente Enzo Di Fazio ha svolto per l’occasione il ruolo di padrone di casa e di guida, affiancato da altri soci.
Prima del momento ufficiale però, sia lui che Franco De Luca, poeta e scrittore, nonché appassionato conoscitore della storia e delle tradizioni dell’isola e prezioso collaboratore del sito web Ponza Racconta, si sono ‘prodotti’ in veste di ‘restauratori’ per rendere presentabili i locali del museo di Via Roma che necessitavano di una rinfrescata e di una messa a punto.
Cestini colmi di ginestre hanno ingentilito e profumato l’atmosfera. Il resto, anzi l’essenziale, l’hanno fatto i lavori degli studenti di Latina, ai quali a tarda sera e fino al 30 giugno sicuramente fischieranno le orecchie (l’orario di apertura è dalle 21 alle 24).
Le tele sono state distribuite in maniera armoniosa e corredate da un cartoncino che riproduce l’opera e riporta il nome dell’autore, il titolo e la tecnica utilizzata.
I pannelli con le foto e i disegni in concorso, premiati di recente a Santa Maria, sono stati sistemati in fondo alla sala grande, anch’essi in esposizione per tutto il tempo della mostra.

La mostra sul faro

I visitatori. Molte le persone che sono entrate incuriosite e hanno lasciato sul registro dei visitatori  messaggi belli e positivi, che saranno un bel ricordo e un patrimonio prezioso per organizzatori e artisti.
Assolutamente da menzionare il primo visitatore in assoluto della mostra, che ha varcato la soglia del museo alle 21 in punto di sabato 14 giugno: Peppe del ‘Monte Guardia’.
Accingendosi a scrivere la propria firma sul registro dei visitatori, si è rivolto a Di Fazio dicendo: “Enzo, io mi firmo come mi conoscono”, e ha scritto: “Peppe Mazzella, detto ‘u Cafone, ristorante Monte Guardia”, una persona e un personaggio molto popolare a Ponza, e peraltro particolarmente in tema con il soggetto della mostra.

La mostra sul faro 082

la mostra sul faro 092

Ricordiamo che il feeling tra i ragazzi dell’Artistico e il faro della Guardia di Ponza è nato nel 2012, in occasione del 6° censimento del Fai “I luoghi del cuore”: nell’ambito di un progetto curato dalla docente dell’istituto Emanuela Macera, i giovani artisti hanno realizzato le loro opere con la guida del prof di disegno, Carmine Cerbone.
I lavori sul faro di Ponza sono già stati esposti nel mese di maggio al Circolo cittadino di Latina, e a marzo a Sermoneta nell’ambito delle Giornate Fai di primavera. In questi giorni il fermento nell’isola crescerà, confidando nelle buone grazie di Giove Pluvio e Nettuno ma soprattutto del buon San Silverio, e speriamo quindi siano in tanti a voler visitare la mostra in concomitanza con i festeggiamenti  per il patrono dell’isola.
Il faro della Guardia e le opere con cui lo hanno raccontato i ragazzi dell’Artistico meritano l’attenzione di tutti, turisti e ponzesi.

La mostra sul faro 078

Condividi questo articolo

1 commento per “Le luci del faro della Guardia”, la mostra del Liceo Artistico di Latina, aperta per tutto il mese di giugno

  • silverio lamonica1

    Proprio ieri, 17.06 è toccato a me aprire, sorvegliare e chiudere i battenti della mostra, dando ragguagli ai vari visitatori, tutti molto interessati. Uno di loro mi ha chiesto se i quadri fossero in vendita, perché gli piaceva uno in modo particolare. Ciò dimostra la bravura degli studenti e del loro insegnante. Gli ho suggerito di rivolgersi al Liceo Artistico di Latina.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.