Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

ep-04 f8-19a k2-11 cappella-giancos 109 hp0047

Ischianews & Eventi. Giugno 2014

Condividi questo articolo

proposto da Giuseppe Mazzella di Rurillo
Locandina giugno

 

E’ in distribuzione il numero di giugno di “Ischianews & Eventi”, la rivista-guida  in italiano ed inglese per il turista dell’isola d’Ischia

 

Ischia, la danza e la Memoria

Lo rimarcava perfino Julio Jasolino (1549-1639), il medico calabrese alla corte di Napoli nel suo testo fondamentale,  “De Rimedi naturali che sono nell’isola di Pithecusa hoggi detta Ischia” descrivendo le popolazioni dell’ isola: “…a Barano le persone si dilettano grandemente di ballare”. Si riferiva  alla “Ndrezzata”, l’antichissima danza di origine greca, che viene custodita a Buonopane, una piccola frazione del Comune di Barano posta a circa trecento metri sul livello del mare.

L’imponente mosaico in ceramica  – lungo venti metri, opera dell’artista Nello Di Leva  – domina la piazza di San Giovanni Battista di Buonopane. Il mosaico in ceramica è stato posto nel 2011 per iniziativa dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Paolino Buono e racconta con immagini significative tutta la storia antica di Barano e soprattutto  raffigura la “Ndrezzata”, la più antica danza isolana le cui origini sono ancora oggi avvolte nel mistero e si perdono nella notte dei tempi perché è impossibile trovare una spiegazione compiuta alla “predica del caporale”, che si può leggere sul mosaico.

“La predica del caporale” è la narrazione iniziale che fa il capobanda per spiegare questo ballo d’amore e di guerra che vede impegnati diciotto danzatori, “intrecciatori”, quattro suonatori, due clarini e due tamburi che danno il ritmo. Questa banda tradizionale è riservata solo ai cittadini di Buonopane che vi partecipano trasmettendo l’arte ed il privilegio di padre in figlio, di generazione in generazione da secoli.

Alla “Ndrezzata”, che si esibisce martedì 24 giugno al termine dei festeggiamenti in onore di San Giovan Battista nella piazza di Buonopane verso le 23 è dedicato il servizio di apertura del numero di giugno del Magazine “Ischianews & Eventi” diretto da Enrico Deuringer con la condirezione di Giuseppe Mazzella e la direzione editoriale di Tommaso Massimo Pilato.

Con la danza la Memoria. Ed il racconto della leggenda e della storia di San Vito il Patrono di Forio, i cui festeggiamenti si tengono dal 14 al 17 giugno.

Ed ancora tutti gli eventi della dodicesima edizione dell’Ischiafilmfestival quest’anno presieduto dal regista Pupi Avati con proiezioni, mostre, convegni, che si tengono sul Castello Aragonese nell’antico Borgo di Celsa, oggi chiamato Ischia Ponte, dal 28 giugno al 5 luglio.

Spazio anche al Premio Ischia Internazionale di Giornalismo giunto alla 35° edizione che si tiene al Grand Hotel della Regina Isabella di Lacco Ameno il 27 giugno.

Con gli eventi la guida completa ai ristoranti ed alle pizzerie, agli alberghi  di tutte le località e di tutte le categorie, ai centri di bellezza, ai negozi dei prodotti tipici,ai parchi termali, alle agenzie di servizi, con la  cartina dei prodotti tipici e della strada del vino e gli orari dei collegamenti marittimi da Napoli e Pozzuoli e del servizio automobilistico pubblico dell’isola.

Sono descritti anche i principali monumenti da vedere come il Castello Aragonese ad Ischia Ponte, Villa Arbusto e gli scavi di Santa Restituta a Lacco Ameno; a Forio La Mortella di William e Susana Walton, la Colombaia di Luchino Visconti ed i Giardini Ravino mentre per gli appassionati del trekking sono proposti i sentieri per scoprire le colline che portano fino al Monte Epomeo, la montagna più alta dell’isola con i suoi 788 metri.

“Ischianews & Eventi” è tirato in 10mila copie; è distribuito presso 400 punti nell’isola d’Ischia ed è in italiano ed inglese.

Sottocopertina. Giugno 2014

Ischia,10 giugno 2014

Press office-gmazzella@libero.it – cell.345-1529656

Condividi questo articolo

1 commento per Ischianews & Eventi. Giugno 2014

  • Giuseppe Mazzella di Rurillo

    Grazie Amici, per la pubblicazione della nota di presentazione di Ischianews. Ho trovato a Ponza veri Amici e sono disperato che non posso venire perchè la SNAV ha eliminato il collegamento Napoli-Ischia-Ventotene-Ponza.
    Fate qualcosa per riallacciare i legami storici con Napoli e Ischia!

Devi essere collegato per poter inserire un commento.