Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

v7-19 m2-33 111 42 92 sl372202

Footing

Condividi questo articolo

di Sang’ ’i  Retunne
sassi d'autore

 

Gigino – Addò stai currenn’, ch’è stato? Se sta appecciann’ ’a casa?
Sang’ ’i Retunne – Macché, vado a fare footing, mi tengo in forma.

Gg – Azz! A primma matina te mitte a ffa ’sti ccose?
SR – È di mattina si dovrebbero fare ’sti ccose. Il corpo si è appena svegliato e le energie sane buttano fuori quelle esauste. Insomma è meglio ’a matina.

Gg – Aggie capite. E muglierete nun te dice niént’?
SR – E che deve dire? Anzi è contenta, così mi levo dai piedi a primma matina e in più mi mantengo allenato.

Gg – Ie cierti ’vvote a muglierete propriete nun ’a capisco. Te vedette sule ’i parla’ cu’ ’Ndunetta e facett’ ’na mmuina ch’ a’mmument’ se scarrupava ’u muntagnone. Vall’ a capi’ ’sti femmene.
SR – Gigi’, ma che cazz’è capito? Io vado a correre e basta. ‘Footing’ no ‘futtinn’.

Gg – Io ’u ddico sempe ch’o studio v’ha’rruinato a vuie! …E parla comme t’ha fatto mammete. C’è bisogno ’i parlà tedesco? Stammo a Ponza o in Romania?
SR – Stamm’ a Ponza e pur’a tte nun te facess’ male ’nu poco ’i movimento: ’è fatt’ ’na panza comm’e ’nu purcheciéll’.

(Qualche giorno dopo)

SR – Gigi’ addò stai ienne accunciato accussì?
Gg – Vado a correre per mantenermi in formalizzato, così piaccio di più a Cuncettine.

SR – È giusto, ma t’è mise ’na tuta che pare Rambo. Con uno zaino carico e poi corri fuori strada. Ma che percorso fai? Là te fai male i piedi.
Gg – Siente a mme, io chest’ tengo e chest’ me metto. E poi p’a strada asfaltata ci stanne i viggili che mi fermano se mi vedono parlare al telefono.

SR – E che sei una macchina? Tu a piedi stai, mica è vietato parlare al cellulare mentre si corre.
Gg – ’Uagliò, nun se sa mai. Ccà a Ponza nun se capisce cchiù niente, oramaie è tutt’a ciemmerse. E io per evitare, me ne vago pe’ ’ngopp’.

SR – Aah! …’Stu piezz’è fetente! Ti esce una canna di fucile da sotto allo zaino. Altro che footing, tu vaie a fa’ ’u bracconiere.
Gg – Sient’a mme… io nun ci riesco proprio a correre senza ’nu motivo. Cocc’ cose aggia fa’. Si tanta vote passe ’nu marevizz’… che male faccio si me ferme e prov’ ’a botta?

sassi2

sassi3

 

Nota– L’immagine di copertina e le altre sono riproduzioni di opere di Stefano Furlani “Sassi d’Autore”

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.