Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-07-15_19-22-25 u-32 g-03 ponza-cala-feola-sottocampo-1952-mario-sandolo-con-nonna-maria-avellino 250px-burkina_faso_orthographic_projection-svg_ galite-sud

L’importanza dello sport a Ponza

Condividi questo articolo

di Paolo Iannuccelli
Basket-Ponza.-Campionato-serie-C2-Lazio-Stagione-98.99

.

Repetita iuvant. Torno a ribadire l’importanza della riapertura del palazzetto dello sport di Ponza, alla Cavatella, costato fior di euro ed ora desolatamente chiuso.

In questi giorni si è parlato molto del futuro dell’isola, senza menzionare la parola sport che significa salute, aggregazione, cultura, turismo e tante altre cose.
Ponza potrebbe, grazie ad eventi di carattere sportivo, ottenere un grosso incremento di presenze in ogni stagione dell’anno, basta programmare ed inserirsi gradatamente nei giusti circuiti organizzativi a livello nazionale.

Negli ultimi anni le motivazioni legate alla pratica di attività sportive e psicomotorie si sono sensibilmente modificate su tutto il nostro territorio.
Siamo passati attraverso diverse concezioni: da concetti di ginnastica di mantenimento e ginnastica con i pesi – concetti vecchi ormai di diversi anni – ai fitness, wellness, cardio/fitness e maggiore specializzazione nelle discipline di squadra ed individuali, dove improvvisare non è più possibile.

La nostra provincia, nel basket, è stata una delle prime realtà italiane ad affrontare le trasformazioni tecniche, con allenatori sempre aggiornati, presenti agli stage federali, ai clinic, pronti a viaggiare negli Stati Uniti o in Jugoslavia per imparare da grandi coach.
Da questo continuo scambio di opinioni, di esperienze, è scaturito il boom della pallacanestro pontina, ora in fase calante come numero di tesserati, specialmente nel settore femminile.

A Latina, la mia città, ormai da anni, sono state anche affinate e studiate metodologie e tecniche di allenamento insieme ad apparecchiature elettroniche (cardio-frequenzimetro, elettrostimolatore), utilizzabili da tutti senza particolari addestramenti, per ottimizzare la prestazione atletica e tendere ad un miglioramento psicofisico.

Da motivazioni prevalentemente di tipo ludico siamo, naturalmente, passati a motivazioni più elevate, alla ricerca di un benessere generale della persona come azione preventiva e ad allenamenti più professionali per gli sport individuali e di squadra che sono molto seguiti dalla gente che non manca di riempire stadi e palazzetti nelle gare più importanti, vedi calcio e volley.
Lo sport ha assunto in questi ultimi anni un significato anche socio-sanitario con inevitabili evoluzioni nelle singole realtà di gestione sportiva.

Questa nuova situazione, che sta continuando ad evolversi, ha richiesto e richiede operatori sempre più preparati ed aggiornati. Questi cambiamenti, che si sono diffusi in modi e livelli diversi in quasi tutte le realtà e discipline sportive da Aprilia a Minturno, hanno inevitabilmente modificato le motivazioni di chi pratica attività.
Mentre le motivazioni sono cambiate, le modalità di gestione, organizzative, relazionali dei dirigenti sportivi delle varie associazioni sono state raramente modificate.
Mentre il tecnico, l’allenatore ed il preparatore atletico spesso hanno recepito l’evolversi della situazione, aggiornandosi, il dirigente di club cosiddetti minori ha continuato, nella maggior parte dei casi, ad ispirarsi a modelli ormai superati.
La difficoltà del dirigente a mettersi in discussione, a rivedere il proprio ruolo all’interno della società sportiva è enorme in quasi tutti i club pontini. Si tratta di una delle principali cause della mancanza di ricambio dei dirigenti e della difficoltà a trasmettere ai giovani l’esperienza e le peculiarità del gestire una associazione.

Nella zona pontina si pensa di solito ad una formazione dei dirigenti sportivi solo dal punto di vista organizzativo, raramente si pensa ad una formazione permanente come valorizzazione del ruolo educativo e della crescita personale.
In pochi partecipano a corsi di preparazione professionale, eccetto coloro che ottengono ottimi e splendidi risultati in campo nazionale, distinguendosi come protagonisti ad altissimi livelli, anche in Europa, portando il nome di Latina in vetta alle classifiche e sui media più diffusi.

 

Foto di copertina: Basket-Ponza – Campionato-serie-C2-Lazio-Stagione, 1998-99 
Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.