Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0044-044 i-26 t5-18 27 47 86

“Porta Capuana” da Latina a Formia, e poi…

Condividi questo articolo

image

di Martina Carannante

.

Dopo il grande successo dello scorso fine settimana al Teatro A. Cafaro di Latina, tornano in scena i ragazzi de ‘A Priezza, al teatro Remigio Paone a Formia, nei giorni di venerdì e sabato con spettacolo serale.

L’opera presentata è “Porta Capuana”, di Ettore Castagna, in replica rivisitata e con numerosi colpi di scena.

Lo scorso anno, la Compagnia aveva fatto il pienone…
…al Remigio Paone!
Quest’anno vogliono fare ancora di più, forti anche della consapevolezza che questa sarà solo la seconda tappa del tour che si concluderà a Ponza nel fine settimana antecedente la festa in onore di S. Giuseppe.
Contentissimi del successo di Latina, a Formia vogliono confermare la loro bravura, per poi concentrarsi sullo spettacolo ponzese.

Queste sono le ultime ore per poter acquistare i biglietti: sia a Ponza, tabaccheria Mosquito, che a Formia, libreria Mondadori e banchetto in Via Vitruvio, per godere di un meraviglioso spettacolo.
Accorrete numerosi: ” Venite gente, venite!!!”

Nota: cliccare sulla locandina, per ingrandirla

Condividi questo articolo

1 commento per “Porta Capuana” da Latina a Formia, e poi…

  • Pasquale

    Si suole dire: “Se la montagna non viene a Maometto, Maometto va alla montagna.” Così non potendo andare, io, a Ponza – un po’ per mancanza di tempo e, non mi stancherò mai di ripeterlo, soprattutto per l’esoso biglietto – ho avuto la gioia di godere e di sentire il calore della terra natìa che è venuta da me attraverso la compagnia “A’ Priezza”. Uno spettacolo nello spettacolo: loro molto bravi, io entusiasta.
    Spero che possa, in avvenire, godere ulteriormente dell’ebbrezza del vento che viene da quel mare e che soprattutto si realizzi, sull’Isola, un locale dove poter gustare durante tutto l’anno simili manifestazioni e me, invidioso, poter dire da lontano: “ Vorrei esserci”.
    Pasquale

Devi essere collegato per poter inserire un commento.