- Ponza Racconta - http://www.ponzaracconta.it -

“Ponza liberata” o no?

inviato in redazione da Vincenzo Ambrosino
Seduta spiritica.1 [1]

 .

Buuuuh… Evocato da un potente medium, con tavolino a tre zampe, sfera di cristallo e tutta l’atmosfera del caso, lo spettro di un Sindaco così vaticinia…
L’ironia è della Redazione

 .

Il Sindaco ne è convinto: “Ponza con i privati napoletani (post-borbonici) andrà molto meglio” …e infatti espone le sue convinzioni…

“Facciamo una premessa: nella puntata di sabato di Linea Blu si raccontava lo spopolamento invernale alle Tremiti e a Favignana. Scarsi collegamenti, attività alberghiere e commerciali chiuse, pochi residenti che tirano a campare e sperano. Questo per dire che il problema non è solo di Ponza dove, in ogni caso, sono garantite due corse della nave e una dell’aliscafo”.

Ma quale sarà in particolare la nuova realtà dei collegamenti dopo la ‘liberazione’?

“I privati che hanno comprato Laziomar, hanno un contratto di servizio da rispettare (è analogo a quello che aveva Caremar e poi Laziomar), e vogliono guadagnare soldi e non perderli o sprecarli…

Da lunedì, se non ci sarà un mare da paura, sulla rotta Formia-Ventotene arriva la nave veloce Agostino Lauro. Così il Monte Gargano torna nella piena disponibilità di Ponza. L’aliscafo Al Nilam che era fermo al porto di Formia (per svernare?) è stato subito portato in cantiere dai privati.

Il mezzo da Anzio partirà da Pasqua (20 aprile) per la settimana Pasqua – 25 aprile – 1° maggio. Poi farà i weekend e da metà giugno giornaliero (con la str… – puntini della Redazione – Terenzi il mezzo partiva da fine giugno).

Sono garantiti i posti di lavoro, compresi gli stagionali.

Con la Snip-Snap è stato raggiunto un accordo di noleggio per ora fino al 31 marzo 2014. Poi si vedrà. Ma si tenga presente che i privati hanno vinto la gara anche per il trasporto merci – passeggeri – rifiuti da Terracina. In ogni caso giurano che non lasceranno a casa i marittimi ponzesi”.

Ma le preoccupazioni dei ponzesi sono tante per esempio la nave pernotterà sempre a Ponza?

“La nave pernotterà a Ponza, certamente. E non solo: i ‘nuovi’ si sono impegnati a tenere ‘accesa’ la nave non più con il generatore, ma con l’attacco elettrico. Il generatore consuma gasolio, fa rumore assordante e inquina l’aria con i fumi. L’elettricità costa di meno e non fa inquinamento acustico o ambientale. La nave deve essere allestita con un trasformatore, che è un investimento minimo, ammortizzabile in poco tempo.
Ecco un esempio di come ragionano i privati !”

Tutto il capitolato è stato concordato con l’amministrazione?

“Il capitolato di servizio è stato concordato con i sindaci di Ponza e Ventotene nel settembre del 2012, in una riunione in Regione. È analogo a quello che avevano la Caremar e la Laziomar regionale.
Quel capitolato era annesso al bando di gara, che è pubblico e che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e sul Burl regionale (Bollettino Ufficiale della Regione Lazio – NdR). Quindi non c’è nessun “top secret”, ma solo una ignoranza (nel senso di ignorare) di chi straparla , ovvero una maldicenza buttata fra i piedi per screditare l’operazione privatizzazione”.

Cerchiamo di dare qualche informazione in più?   

“Ripeto: I nuovi mezzi navali sono già in pista. La nave veloce Agostino Lauro sarà sulla rotta di Ventotene (era prevista per domani, lunedì, (oggi per chi legge – NdR) ma con il mare agitato che c’è forse slitta di uno/due giorni), e così Ponza riavrà il Monte Gargano tutto per l’isola.
Ad Anzio i collegamenti inizieranno per coprire il maxi-ponte Pasqua (20 aprile) / 25 aprile / 1° maggio… Con la Terenzi iniziavano a fine giugno.
Il privato vuole fare soldi con l’aumento dei passeggeri, non tenendoli a terra!

Ci saranno ‘pacchetti’ aereo-treno-traghetto oppure treno-traghetto con imbarco a Anzio o Formia.
Se gli operatori turistici ponzesi saranno intelligenti, il pacchetto è estendibile al pernotto, all’affitto dei barchini, a gite-giro dell’isola, a ristoranti…
Ancora, i privati vogliono anche fare un po’ di movida durante il percorso, con proiezione di filmati su Ponza, ‘snack’ made in Ponza, intrattenimenti musicali.”

E la compagnia ponzese, la Snip & Snap che ruolo avrà per le isole?

Snip-Snap è un problema, perché i nuovi hanno il finanziamento regionale anche per il trasporto merci da Terracina, finora assicurato dalla Snip-Snap.
Il Sindaco di Ponza ha evidenziato ai nuovi (che ha incontrato più volte) che per Ponza si apre un grande problema sociale.
Per il momento la situazione è risolta fino al 31 marzo 2014, con Snip-Snap che continua il normale servizio da Terracina. Nel frattempo si vaglieranno le soluzioni possibili.
In ogni caso, si sappia che ad esempio il Carloforte è richiesto dalla Tirrenia in Adriatico e che i privati di Laziomar hanno garantito che non lasceranno a terra i marittimi ponzesi”.

Ci sarà sempre un diretto controllo delle amministrazioni delle isole sul CdA (Consiglio di Amministrazione – NdR) dei privati?

“La possibilità che i sindaci di Ponza e Ventotene partecipino, gratuitamente e a titolo consultivo, al CdA di Laziomar privata è all’ordine del giorno e penso sarà accolta”.

Seduta spiritica.3 [2]

.

Gazzetta Ufficiale [3]

 .

Gazzetta Ufficiale. Regione Lazio. Bando di Gara: Estr. Gazz. Uffic. Gazzetta Ufficiale n 91 del 6:8:2012. Bando di gara Laziomar [4]


Nota. Il file .pdf riportato si riferisce solo alla prima pagina del Bando. Le pagine successive, dalla 94 in poi, si possono prendere singolarmente dal sito della Gazzetta Ufficiale – apri qui [5] – , scaricando tutte le successive.