- Ponza Racconta - http://www.ponzaracconta.it -

Notizie sui collegamenti

a cura della Redazione
Laziomar bigl. [1]

.

Articolo da “Latina Oggi” di sabato 18 Gennaio 2014, pag. 32

 

Parte il servizio della Compagnia di navigazione laziale
Ponza «liberata»
Ieri il commento del sindaco Vigorelli

 .

«Ponza festeggia la liberazione dal giogo di Laziomar, l’ex compagnia regionale dei trasporti marittimi che ha provocato tanti disagi e disservizi a Ponza, ai suoi residenti e ai turisti, dall’estate dei 2012 ai nostri giorni». È il commento «ironico» del sindaco di Ponza Piero Vigorelli in merito al nuovo servizio di collegamento con le isole dell’arcipelago pontino che dalla metà del mese, come era stato già annunciato, è passato alla Compagnia di navigazione laziale, vincitrice della gara.
La procedura di gara come si ricorderà era partita lo scorso anno ed era stata indetta dalla Regione Lazio per l’affidamento del 100% della quota Laziomar. Una gestione quest’ultima contestata da più fronti che ne lamentavano le carenze nei servizi.
«Mezzi in avaria non sostituiti per garantire le corse giornaliere previste dal contratto, mezzi in avaria che restavano fermi in banchina per mesi prima di essere avviati al cantiere, una gestione affidata a non addetti ai lavori a partire dalla signora Terenzi, diventata Presidente della società dopo essere stata trombata alle elezioni regionali, che probabilmente non conosceva la differenza fra prora e poppa. Questo è stato, per sommi capi, il disastro della Laziomar regionale» – ha continuato il primo cittadino senza sconti. Del resto Vigorelli ha sempre manifestato tutto il suo disappunto per le modalità di gestione della società da parte della presidente.

«Per fortuna l’Unione Europea ha imposto la privatizzazione e la Regione Lazio, con ritardi imputabili alla precedente gestione, ha finalmente privatizzato la società che, dopo un regolare bando di gara, da ieri è affidata a tre grandi armatori che vanno per mare da generazioni, che conoscono Ponza e le sue bellezze, che già traghettano milioni di persone in Sicilia e nel golfo di Napoli, che hanno il principale interesse economico nell’implementare il numero dei passeggeri e migliorare ii servizio, che hanno garantito nuovi mezzi navali e la piena occupazione dei marittimi».

«L’arrivo dei privati è come l’arrivo dei nostri nei film western, per liberare la gente assediata e ormai allo stremo. Ecco perché Ponza – ha concluso ii sindaco – festeggia e ricorderà questo giorno».

 

[Ripreso testualmente da Latina Oggi a firma B.M.]

Latina Oggi del 18.01.2014 pag32. Ponza 'liberata' [2]

.

File pdf dell’articolo citato: Latina Oggi del 18.01.2014 pag32. Ponza ‘liberata’ [3]