Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

u-09 u-30 wp v3-12a veduta-1 Ritrovamento della parte muraria del vecchio porto romano

Controdeduzioni del Comitato di Quartiere Samip 2012 sulla ‘Mozione Le Forna’

Condividi questo articolo

Riceviamo dal Comitato di Quartiere SAMIP 2012 e pubblichiamo: il documento originale è in allegato .pdf  in fondo all’articolo.
la Redazione

 

 

COMITATO di QUARTIERE
SAMIP  2012

 –   Sindaco Comune di PONZA

–  Regione Lazio
Via Cristoforo Colombo 212
00145 ROMA
.

Oggetto: mozione Le Forna;

Rif: delibera C.C. del Comune di Ponza del 1 AGO 2013;

 

Il Comitato di Quartiere SAMIP 2012 nella seduta del 17.9.2013 ha deliberato:

Se il Sindaco ci ha inviato il 28.8.13 la mozione le Forna  deliberata dal Consiglio Comunale il 1.8.13; non penso che l’abbia voluto fare solo per informarci di una questione cosi importante, bensì per sentire anche il nostro parere in proposito. Inoltre il nostro Comitato denominato appunto SAMIP 2012 all’Art 2 dello Statuto recita: il comitato promuove e favorisce la partecipazione dei cittadini all’amministrazione locale … eppoi  è  scritto che scopo del comitato è quello di tentare di risolvere il problema connesso all’ ex miniera SAMIP.

30 anni fa, la miniera era già chiusa da oltre cinque anni, io facevo il Preside nella Scuola Media che era composta da un Corso A a Ponza Centro, un Corso B pure al centro, un Corso C a Le Forna nella casa-abitazione dell’ex Giuseppe Aprea, oltre a una prima classe nella stanza al piano seminterrato della stesso edificio, per complessivi 250 alunni.

Oggi tutti gli alunni della Scuola Media sono 60.

In soli 30 anni la popolazione scolastica della scuola media si è ridotta ad un quarto; se non si fa qualcosa per invertire questa tendenza l’isola è destinata a non avere più RESIDENTI che risiedono e allora non ci saranno più leggi che tengano.  Se non ci sono “residenti’ l’isola è morta. Tutte le considerazioni successive a questo evento catastrofico sono già scritte.

– Impianti fognari.  Ben venga che l’Assessore Regionale all’Ambiente, Fabio Refrigeri, mandi finalmente in funzione tutto l’impianto fognario della Frazione

Porto Turistico a Cala Dell’Acqua.  Finalmente qualcosa si muove. Siamo molto attenti a questo problema vitale e speriamo che dai cassetti del Comune esca qualcosa di buono e di plausibile anche con i nostri desiderata. Auguri! Staremo molto attenti e speriamo in un percorso condivisibile.

Il piano integrato per Cala Cecata. Il Comune ci propone la: “costruzione di 25 cupole ponzesi” , … campo da tennis, verde attrezz…. Etc etc

– Campo da tennis: sono tanti quelli che come Rafa Nadal praticano questo sport !!! ma noi manco lo sappiamo. Ma se non ci saranno più residenti, chi dovrà giocare a tennis ?

– Cupole ponzesi: ma cosa sono? e a quale quota saranno costruite? A un piano, o al terzo piano? Saranno abitazioni estive oppure no. Ognuna sarà un miniappartamento ?

Fatti i debiti esami, in questo circondario, che è uno con più residenti invernali, ci sono il 50 % di case con residenti, mentre il restante 50% è disabitata o abbandonata, o solo ad uso estivo. Ebbene in queste condizioni vogliamo creare nuove abitazioni? Vogliamo cioè ancora incrementare le sole presenze estive?

Le case si devono fare dove servono, e non solo per specularci.
Facciamo costruire un’abitazione a chi si sposa ed è deciso a rimanere a Ponza, ma non ad Altri.

– Un impianto (ad uso gratuito) di depurazione delle acque reflue per 1.000 abitanti dell’area Cala Caparra-Cala Cecata”.
Che significa ad uso gratuito? Si dà un servizio senza un corrispettivo?
Questo sa solo di fumus, è un’esca per prendere pesci, è uno specchietto per le allodole;  è solo un inganno.
Eppoi per 1.000 abitanti. Ma dove sono?

Ma a cosa serve l’impianto di depurazione nella zona se proprio nel primo Capoverso della mozione è sancito che l’Assessore Refrigeri è lì lì per mandare in funzione l’impianto fognario di tutta la frazione ?
Andiamo avanti: un parcheggio  (gratuito)  per i residenti fornesi:
ma è venuto Babbo Natale! con il suo sacco pieno di regali? Se non ci hanno dato mai niente gratis! Ora viene questa PONTIA NOVA e ci riempie di regali.
Sono solo opere di suo gradimento e non richieste da Noi.
Invece ci sistemi Cala Fonte, poco distante, secondo quanto da noi indicato con missiva del 1 agosto  2012 Prot. 6644 perché è un luogo usato d’estate e d’inverno da molti residenti nella zona!

Inoltre c’è da dire che un parcheggio noi già ce l’abbiamo a 100 metri di distanza; nuovo, con 100 posti-macchina, spesso inutilizzati, mentre le macchine parcheggiano in zone vietate.

La costruzione di 25 cupole implica una variante del PRG in una zona che è molto “segnata” da vincoli prescrittivi del piano regolatore vigente.

Sono state fatte nel direttivo numerose richieste personali di altrettante varianti del piano regolatore per assecondare le aspettative dei “residenti” .  Se variante si deve fare pigliamo anche queste, che esibiremo appena l’ amministrazione lo riterrà opportuno, in considerazione

Queste sono le Nostre istanze e non altre che ci vengono arbitrariamente attribuite.

Ponza 20 Settembre 2013

Il presidente

Ing Aniello Aprea

Allegato .pdf del documento originale: Delibera del Comitato di Quartiere SAMIP 2012. 17.9.2013

Le Forna. Veduta dal Campo Inglese

Le Forna. Veduta dal Campo Inglese

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.