Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0030-030 i-08 i-32 u-06 hp0056 Myriapora truncata

Il Tribunale di Gaeta

Condividi questo articolo

di Michele Rispoli

Gaeta. Dal mare

 .

Il Tribunale di Gaeta sarà soppresso.
Le cause pendenti saranno discusse a Terracina ed a Latina. Le nuove cause invece saranno dibattute a Cassino.
Altra enorme fregature per gli isolani di Ponza e Ventotene.

A Gaeta ci sono tutti i giorni rimostranze degli avvocati e dei cittadini.
Sembra che i Sindaci di Ponza e Ventotene siano stati più volte invitati a partecipare alle dimostrazioni e a prendere posizione, per allargare il fronte della protesta. Che io sappia – spero di sbagliare e nel caso mi scuso – nessuna iniziativa né intervento.

Gli isolani, della soppressione del Tribunale di Gaeta, saranno i più colpiti.
Pensiamo solo al fatto che per una prova testimoniale dovremo spostarci a Cassino. Tempi e costi maggiorati di conseguenza.

In questi giorni ci sarà un consiglio comunale riunito tra tutti i Comuni assoggettati giudizialmente a Gaeta.
Ponza – non so Ventotene – non parteciperà.

L’amministrazione ha altri grossi problemi da risolvere, innanzitutto devono riposare per il forte impegno estivo: feste, balli e canti… poi deve pensare al plotone d’esecuzione.

Ancora una volta siamo ultimi.

 

***

 

Aggiornamento del 28 settembre 2013 ( a cura della Redazione)

Richiesta da più parti, si allega in file .pdf  l’intervista di Latina Oggi (in edicola il 27/9) a Vigorelli: LatinaOggi.27-09.p.31

Condividi questo articolo

3 commenti per Il Tribunale di Gaeta

  • vincenzo

    Caro Michele facciamo un appello diretto al Sindaco:

    Signor Sindaco i cittadini di Ponza le chiedono, se non abbia già provveduto, a prendere tutte le iniziative del caso, collaborando con la lotta di altri Sindaci, associazioni di avvocati e cittadini del comprensorio, per scongiurare la chiusura del tribunale di Gaeta.

    Nel ringraziarla fin da ora le chiediamo di tenerci informati sulle iniziative che vorrà prendere.

  • vincenzo

    Come avevo previsto Vigorelli non risponde alle nostre pubbliche domande su Ponza racconta, ma comunque il Sindaco ci ha informato su Latina Oggi del 27/09/2013 delle sue convinzioni sul destino del tribunale di Gaeta.

    “Senza Tribunale isola più ricca” – Piero Vigorelli: il 30 per cento delle cause di Gaeta provengono da Ponza.

    Vi rimando alla lettura dell’articolo ma in effetti i commenti del Sindaco sono due
    1) Commento-auspicio: Più lontano sta il tribunale meno cause si faranno per Ponza e quei soldi possono essere spesi in modo più produttivo per l’isola.
    2) Commento – La legalità non tutti la vogliono: «La legge sulla riorganizzazione dei tribunali è del governo Berlusconi, poi approvata dal governo Monti e resa esecutiva dal governo Letta. Tre maggioranze diverse.
    Era all’inizio che bisognava opporsi con due prese d’atto forti.
    Innanzitutto dichiarando che questa è un’area invasa dalla camorra e dalla mafia. Cosa che nessuno si è sentito di fare.
    Secondo, i Comuni interessati dal provvedimento avrebbero dovuto accollarsi gli oneri del mantenimento della struttura. E neanche questo è stato fatto. Per questo il consiglio di lunedì è stata solo una sceneggiata, alla quale non ho voluto partecipare»
    Poi conclude: “«La mafia non si combatte con la presenza di un palazzo di giustizia».

    Speriamo quindi che il Sindaco abbia ragione nelle sue previsioni: meno cause e meno mafie (più buonsenso e più controllo sul territorio!)

  • la Redazione

    A richiesta di alcuni lettori, l’articolo di Latina Oggi di venerdì 27 settembre è stato aggiunto in calce all’articolo iniziale, a cura della Redazione

Devi essere collegato per poter inserire un commento.