Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0054-054 paolo-01 scotti-b-bis ponza-cala-feola-sottocampo-maria-avellino-moglie-di-emiliano-sandolo-e-nonna-di-raffaele-sandolo-1952 100 84

‘U Cunfine

Condividi questo articolo

di Silverio Lamonica

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

.

‘U CUNFINE

A Ponza mo’ se parla d’u cunfine

a i tiempe d’i fasciste, pe’ sta raggione

‘nce sta a mmiezze a vie la spiegazzione

“’Ndà cchesta casa ccà steve Pertine,

cchiù a ‘llà nce steve pure Terracine”.

Saglimmo po’ p’i scale in prucessione,

sentimme ‘stu discurze cu’ passione:

“Germéne s’affacciava a ‘u barcuncine”.

Po’ Mimma cu’ gran cura tene a mente

ca i gguardie cuntrullavene ‘nd’ù puorte:

“Nisciuno cchiù pescò serenamente”.

Assomma Semme Scotte arète a n’uorte

vedénne ‘i ffacce appese ‘e tanta ggente,

cu’ ll’uocchie a fora fà: “’Nce stà nu’ muorte?” 

.

(*) – Foto di Massimo Bonolo della vetrata dell’Hotel ‘La Baia’, al punto di partenza per l’itinerario

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.