Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-07-21_18-54-42 f-a u-34 62 Astroides calycularis Forme multicolore di spugne incrostanti

Bam, Jack ed altri cani

Condividi questo articolo

di Tano Pirrone

Il cane che andava per mare

.

Stefano Malatesta, il giornalista, non il musicista che forse quest’anno ha suonato anche a Ponza, è romano, ma con la vocazione del viaggio.
Fra le terre che ama e che conosce e che descrive benissimo c’è la Sicilia. In uno dei suoi libri “Il cane che andava per mare e altri eccentrici siciliani” (Neri Pozza; 2000, 2006), afferma che in Italia non ci sono “eccentrici”, se non i siciliani. E a costoro dedica un bel libro, in cui ho avuto la sorpresa di trovare in uno dei racconti la storia di un mio caro amico dei tempi trascorsi a Palermo, tutti gli anni settanta, apprendendo che era morto di Aids.
Un amico davvero eccentrico, poeta e drammaturgo. Gli mettevo a disposizione casa mia per le recite del suo “Teatro madre”, e conservo gelosamente una copia manoscritta di tutte le sue poesie, che mi volle regalare, allora, per amicizia.

La serie dei “quadri” in cui presenta questi personaggi eccentrici si apre con la storia tristissima di un cane, Jack, che andava per mare. Poiché si è aperta un falla in Ponza Racconta da cui cominciano ad entrare cani e storie di cani, mi affretto a segnalare questo libro e a trasferire di seguito il racconto che è triste, ma sublime per la bellezza “eccentrica” della vita di questo nostro fratello bi-bipede e isolano. Cane di mare.

Bam
Una foto di Bam
Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.