Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0051-051 a1-1 a4-36 s-_silverio_febbraio_1961 56 59

Lettere dal confino. (3). Camilla Ravera

Condividi questo articolo

a cura di Rita Bosso 

 

“Ponza, 12 marzo 1939

Abbiamo avuto alcuni giorni di violenta bufera: questa è la stagione del maggior vento. Ma oggi è una splendida giornata! E io me ne sto al sole sulla mia terrazzina … la mia terrazzina sembra ora un giardinetto; vi ho molte piante: garofani, gerani, violacciocche, calle, rose, capelvenere; e un limone, e delle piante grasse che fanno dei fiori straordinariamente belli e strani; e un’agave. Mi fan compagnia; insieme a una gattina che ha incominciato a farmi qualche visitina, e poi a poco a poco, è diventata di casa; e s’è fatta molto bella, lucida e graziosa. Così la mia casa solitaria s’è un po’ animata. E in queste piccole cose cerco di distrarre un poco i pensieri, quando troppo si fissano su cose non troppo liete”.
Camilla Ravera

Ravera11

La targa sull’abitazione occupata da Camilla Ravera durante il confino a san Giorgio Lucano; il 2 luglio 1937 arriva a Ponza.
Camilla Ravera (Acqui Terme 1889 – Roma 1988) è stata tra i fondatori del Partito Comunista Italiano, nel 1921; nel 1982  fu nominata senatrice a vita

QUI,
IN QUESTI LUOGHI E IN QUESTA CASA,
VIVA RIMASE L’IDEA
DI DEMOCRAZIA E LIBERTÀ
DI
CAMILLA RAVERA
(1889 -1988)
DURANTE IL SUO CONFINO POLITICO
2 11 1936  –  23 5 1937

IL COMUNE DI S. GIORGIO LUCANO
POSE IL 6 AGOSTO 2007

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.