Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0035-035 0052-052 v2-22 q-60 o-02 Ctenoforo

Pesca sorvegliata

Condividi questo articolo

di Michele Rispoli

Ricciole

.

Tutti conosciamo il sito MARINE TRAFFIC [www.marinetraffic.com]

Mi diverto e seguo tutti i giorni e tutte le notti le imbarcazioni munite di un apparato transponder in modo da essere individuate con il
sistema A.I.S. Automatic identification system.
Le navi ed imbarcazioni da pesca con tali apparecchiature, possono essere individuate in qualsiasi momento.

Di solito osservo le barche da pesca intorno Ponza per vedere la posizione e quindi le zone di pesca.
Diciamo che osservo spesso quelle barche che si arricchiscono con la pesca illegittima alle ricciole.
Pesca che avviene sotto costa e a bassissima profondità.

Anche i pescatori sportivi commettono abusi quando pescano un quantitativo di pesci superiori a 5 kg. magari in numero di tre, di diverse misure e pesi. Al pescatore sportivo è sufficiente pescare una preda da 4 kg, oppure due per un totale di 4 kg. e quindi dovrebbero evitare di pescare la terza preda per raggiungere, per dire, gli 8 kg.
Questo tipo di reato potrebbe essere definito furto, e chi lo compie potrebbe essere definito mariuolo?

Tornando al sitema A.I.S. rilevatore satellitare… La notte, ripeto, guardo la rotta e le zone di pesca dell’Apollo 12 e del Geppino.
Spesso mi capita di vedere barche da pesca che arrivano da Terracina, o Napoli.
Poche notti addietro, guardavo una barca proveniente da Terracina che si avvicinava alla secca della Chiaia di Zannone.
Arrivata nei pressi della secca, perdo il segnale.
Oddio! …è andata a fondo?
Dopo circa 30 minuti, riappare il segnale della stessa barca che faceva rotta credo per Pozzuoli.
Mi chiedevo cosa fosse successo.

Ho pensato mille cose, ma la spiegazione forse è più semplice che mai.
Ho pensato, forse, per calare la rete in zona proibita, appositamente è stato spento il Transponder, quindi velocemente calata la rete, catturati i pesci, il tutto in pochi minuti, e subito dopo la partenza, secondo la rotta per Pozzuoli.

Il furto forse era stato commesso. La barca da pesca scappa, come il pescatore sportivo che li nasconde nella busta di plastica ed in modo casuale corre, speriamo a casa e non al ristorante..
Mi sono chiesto ancora: perchè ho perso il segnale? Evidentemente per eliminare la traccia della “cala” in quanto con le coordinate e i punti nave, si poteva ricostruire il luogo preciso del furto, se furto c’era.

Evitare mattanze e furti è facilissimo, basta volerlo.

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.