- Ponza Racconta - http://www.ponzaracconta.it -

Un Consiglio Comunale straordinario per i “pariolini”

Condividi questo articolo
[1]

di Vincenzo Ambrosino

Ponza. Porticciolo turistico [2]

.

Finita, anche questa estate, la fatidica, attesa, temuta “settimana dei pariolini” a Ponza, bisogna, a mio modestissimo avviso, che ‘la Politica’ faccia un bilancio di questa settimana e “ tiri le conclusioni”.

Bilancio, polemiche, commenti, dibattiti che comunque i cittadini di Ponza – specialmente i più coinvolti e i giovani – fanno nelle strade, nei bar e su Facebook.
Non si possono lasciare i cittadini individualmente, e soprattutto i giovani da soli, a tirare le loro conclusioni che potrebbero essere sbagliate e/o molto pericolose per la sicurezza generale.

Bisogna analizzare la settimana dei “pariolini” dal punto di vista dell’ordine pubblico: danneggiamenti, furti, risse se ci sono stati e di questi fatti analizzare i vari aspetti, la qualità e la quantità.

Quanti ragazzi, dal punto di vista numerico, hanno invaso l’isola?
L’età media di questi ragazzi?
Quanto personale delle forze dell’ordine è stato impiegato per tenere a bada questi sedicenni?
Questa analisi può essere compiuta attingendo a relazioni delle forze dell’ordine: Polizia municipale, Carabinieri, Finanza, Polizia dello Stato,  ma anche Capitaneria di porto.

 

Bisogna analizzare la settimana dei “pariolini” dal punto di vista della domanda di vacanza:
questi giovani che vengono a Ponza, che cosa chiedono all’isola per la loro vacanza?
Chiedono spiagge?
Locali attrezzati? Che tipo di locali?
Come si svolge la giornata dei “pariolini”?
Questa vacanza è mediata da qualcuno? (visto che si spostano in massa da un locale all’altro).
Quali sono le ore che passano in strada, piazza, nelle spiagge, nei locali, nelle case in affitto?

Bisogna analizzare la settimana dei  ”pariolini” dal punto di vista dell’offerta dell’isola:
Come e dove vengono alloggiati ?
Quali locali frequentano? (da cui capire che cosa offrono questi locali per  monopolizzare la frequentazione dei sedicenni)
L’isola può ospitare in sicurezza questi giovani?

Bisogna analizzare la settimana dei “pariolini”, dal punto di vista turistico generale:
–          economico ( qual è il movimento di valuta che gira intorno ai pariolini e chi ne beneficia?);
–          d’immagine dell’isola (che deve costruire, a detta di tutti, una sua esclusiva offerta turistica adeguata alle sue potenzialità ambientali, culturali, sociali). In questa ottica questi “pariolini” sono compatibili allo sviluppo turistico che questa amministrazione vuole darsi?
–          Sociale (l’impatto che hanno nel condizionare anche in nostri comportamenti e soprattutto quello dei nostri giovani).
In definitiva una seria analisi che adulti, delegati a difendere gli interessi generali, sviluppano con calma e attenzione per delineare, arginare, rifiutare o accettare consapevolmente un fenomeno giovanile che va senza dubbio governato.

Tutto questo può farlo solo la ‘Politica’ e quindi  un Consiglio Comunale Straordinario in cui i rappresentanti dei Cittadini di Ponza, maggioranza e opposizione, possano, attraverso un confronto maturo, arrivare a un deliberato che Ponza merita per il suo futuro turistico e sociale.

Condividi questo articolo
[1]