Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-07-21_19-59-13 t6-25 scotti-a-bis 70a 93 14-1

Il Sindaco inaugura il primo parco giochi

Condividi questo articolo

di Piero Vigorelli

Inauguraz. 1

 

Veramente una bella giornata, ieri pomeriggio, venerdì 28 giugno, quando ho inaugurato il primo parco giochi per i bimbi di Ponza e per i bimbi dei molti turisti, nella piazza di Giancos. Fra qualche giorno alcuni giochi saranno posizionati anche nella pinetina dell’acquedotto e nel piazzale della chiesa di Le Forna.

Era un impegno morale preso un anno fa quando, da nonno, ho avuto una stretta al cuore constatando che i bimbi di Ponza avevano visto le giostrine solo in televisione o durante le gite in continente.

Così ho attinto dalla tassa di sbarco del 2012 ben 25.000 euro per comprare alcuni giochi che resteranno a disposizione estate e inverno nei tre siti scelti dall’Amministrazione. Soldi spesi benissimo e per uno scopo bellissimo. Altri giochi (i cosiddetti gonfiabili) sono a pagamento, portati da una società di Formia che ovviamente paga l’occupazione del suolo pubblico e la corrente.

E fra un paio di settimane, altri due regalini dell’Amministrazione ai bimbi: una pista di pattinaggio sul ghiaccio nella piazzola di Chiaia di Luna e il trenino lillipuziano.

Sempre nella piazzola di Giancos in una notte e’ stato montato un grande palco. E’ quello dove si svolgeranno, fino a fine settembre, alcuni dei sessanta eventi serali di “Ponza Estate”. Musica, cabaret, illusionisti, attori, scrittori e giornalisti.
Non ci faremo mancare nulla nelle prossime serate, a Giancos come a Le Forna, per accompagnare il lavoro dei ponzesi e l’allegria di coloro che hanno scelto Ponza per le loro vacanze e che vogliamo abbiamo una bella immagine della nostra isola. Per rivederli l’anno prossimo. E i prossimi ancora.

Tutte le persone che ho incontrato mi hanno detto di non aver mai visto Ponza così pulita. Vedere le strade imbiancate, molti sentieri liberati da sterpaglie, due siti archeologici aperti al pubblico fra qualche giorno, i ragazzi ponzesi della foto con la pettorina del Comune che accompagneranno tutti, residenti e turisti, alla scoperta degli eventi estivi, i volontari della Pro Loco che puliscono le spiagge, ombrelloni e sdraio a Sant’Antonio dove i bambini possono giocare con la sabbia…
È  veramente una cosa bellissima. E una grande soddisfazione.

Buon lavoro a tutti i ponzesi e buone vacanze a tutti i turisti.

Inauguraz.2

Inauguraz.3

Inauguraz.4

Parco giochi Giancos.1

Parco giochi Giancos.2

Parco giochi Giancos.3

Condividi questo articolo

1 commento per Il Sindaco inaugura il primo parco giochi

  • vito favata

    29 Giugno 2013
    Mentre Ponza è in festa per gli eventi organizzati dall’Amministrazione, la sanità rivendica l’inoperosità dell’elisoccorso dell’Ares 118 notturno.
    Ho letto l’articolo del 25 Luglio 2012 in cui il sindaco Vigorelli esprimeva la sua vittoria, dopo 13 anni di progetti finalmente Ponza poteva festeggiare una nuova grande svolta per la salute dei suoi cittadini e dei tanti turisti che affollano l’isola, dando per scontato che dall’alba al tramonto e anche nelle ore notturne, i pazienti gravi che avevano bisogno di cure specifiche venivano elitrasportati dall’Ares 118.
    E’ la fine di un’epoca di disagi, continua Vigorelli, mettendo fine ai trasporti notturni assicurati lodevolmente via mare dalla Capitaneria di porto o dai Carabinieri e all’ attendere per quattro ore un elicottero militare per il trasporto in continente. Il Sindaco afferma ancora che con l’entrata in funzione dell’elisuperficie e il trasporto dell’Ares 118 devono bastare 30 minuti per l’arrivo dell’elicottero e altrettanti per il trasporto in continente. Inoltre affermava, ora si che il diritto alla salute è molto più garantito a Ponza. E conclude: E ora anche l’elitrasporto giorno e notte atteso da 13 anni.
    In un successivo articolo datato 25 Maggio 2013, il Sindaco Vigorelli afferma: “Finalmente fra un paio di settimane ripartirà l’elisoccorso notturno assicurato dall’Ares 118. Ponza riavrà presto questo servizio essenziale a tutela della salute dei residenti e dei turisti” e poi tutta la retorica ripetitiva che ormai sappiamo.
    Proprio un paio di settimane fa, in un incidente stradale, sono stati coinvolti seriamente due ragazzi di Ponza che dovevano essere trasportati urgentemente in ospedale in elicottero, siccome si trattava di un volo notturno e l’Ares 118 ancora ad oggi non è in grado di effettuare tale servizio, i medici del poliambulatorio sono intervenuti a scomodare ancora una volta un elicottero militare.
    Discutendo in piazza con amici, alla presenza di un medico del Poliambulatorio, parlando di come funziona la sanità a Ponza, lo stesso lamentava che ancora ad oggi non è funzionante il soccorso notturno dell’elitrasporto Ares 118.
    Mi domando, come mai dopo tredici anni, quando tutto finalmente doveva funzionare, ancora oggi non è efficiente? Visto che il Sindaco ha inaugurato i giochi per i bambini e i cittadini lo hanno apprezzato, gli stessi vorrebbero sapere quando andrà ad inaugurare, non virtualmente come ha fatto finora, l’elisuperficie per il trasporto notturno dell’Ares 118.
    Con affetto Vito Favata

Devi essere collegato per poter inserire un commento.