Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0042-042 f8-19a l-09 im-13 scotti-d-bis La spugna nocciolina: Chondrilla nucula

Laziomar: una soap senza fine

Condividi questo articolo

di Martina Carannante

Uniti si vince

.

Continua la soap che riguarda i collegamenti con le isole ponziane, in particolare da Formia a Ponza e viceversa.

Non solo siamo arrivati al 12 giugno senza un aliscafo e con una nave che oltre ad impiegare tre ore di viaggio, ha numerosi problemi tecnici; non solo l’unica corsa ci costringe a partire la mattina e tornare la sera; ieri (12.06.2013) il comandante ha pensato bene di giocare un bello scherzo a tutti i ponzesi (e non), di ritorno all’ isola.

La nave è partita dal porto di Formia alle ore 17:35 lasciando a terra molte persone dirette a Ponza, con la scusa della biglietteria troppo lenta a fare i biglietti. Sebbene alla base ci siano degli errori logistici; non può una sola bigliettaia staccare biglietti sia per Ponza che per Ventotene e nel frattempo registrare anche tutte le carte di identità; inoltre dalla nave non è sceso neanche il marinaio a prelevare la lista dei passeggeri, cosa molto strana nonché illegale.

I passeggeri ponzesi rimasti a terra hanno pensato bene di bloccare il catamarano in partenza per Ventotene, occupando la passerella e impedendo l’imbarco.

Dopo numerosi disagi e l’arrivo della polizia, arriva il via libera di far imbarcare i “ponzesi superstiti” sul catamarano, che facendo il giro per Ventotene passerà anche a  Ponza.

Una grande vittoria per i “ponzesi lottatori”, ma sopratutto per la comunità intera che deve iniziare a rendersi conto che lottando tutti uniti, si può arrivare ad un risultato positivo e non a squallide sconfitte.

Ponza 1 – Laziomar 0….

La partita continua….

 

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.