Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

p-18-1di4 u-07 e-07 foto-12 v4-14a s-59

La notte del 9 Giugno. San Silverio dal mare

Condividi questo articolo

di Lino Catello Pagano

S. Silverio dal mare

.

Arriva la festa, e ognuno si appresta
a renderla incantata, questa serata.
Un bagliore lontano: la luna compare
dai confini del mare.
Una barca nel buio si avvicina lenta,
porta con sé il vessillo del Santo,
sulla spiaggia si è raccolta la gente
invoca il suo nome a voce e nella mente

San Silverio che fu papa e deportato,
su quest’isola è da tutti venerato,
il fuoco acceso per dargli il benvenuto
scalda il cuore di chi soffre e gli chiede aiuto.

Per la strada il corteo fatto di emozioni e canti
a rendergli onore sono in tanti
a tarda notte come se fosse giorno,
il santo protettore con i suoi fiori intorno.
Ponza apre la porta al suo Santo,
bandiere colorate e mirto in fiore
fanno da contorno e ornamento.

Da Santa Maria ad arrivare al Porto
la sua effige portata in processione
e alla fine della lunga strada
con le tre dita alzate
benedice il mare e tutti i naviganti
…e qui si leva il canto:

Gran Santo protettore
Silverio venerato
il popolo adunato
a te s’inchina

…anch’io da lontano, a te m’inchino

A bordo

La processione per l'arrivo del Santo

La processione a S. Antonio

S. Silverio. Volto. Primo piano

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.