Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-24 i-29 ms-01 gruppo-comunioni 35 84

Racconto i proverbi ponzesi (3)

Condividi questo articolo

di Francesco (Franco) De Luca

da una tela di Franco De Luca

.

Sta sempe ‘a nu lato,
Veruccio scansa i fatiche,
uarda ‘a luntano
hè già tanto si mette na mano.
Nse piglia  impegne, nun vo’ penziere,
sta sempe nu poco ‘a dinte e  nu poco ‘a fore

“Verù tu viene?“
“Sì, sì, però nce facite affidamento,
sa… ie songo sufferente …”
“ ‘I che? Sufferente ‘i che ?“
“ ‘I niente… ma nun me pozzo affaticà“.
“Verù… Guarda ca se tratta ‘i ì a na cena,
se tratta ‘i mangià…“
“Sì… sì… ma pure chello s’hadda sapé fa“

Ma…
st’ omme è nu mistero.
E invece no,
na raggione ce sta
e scotta:
u uallaruso sape chello ca tene sotto.

.

Di seguito la scenetta recitata dalla voce di Franco, in file mp3:

 

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.