Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

foto-02 v-2a ss28 107 108 il-grottone

Ponza. Riparte l’elisoccorso notturno

Condividi questo articolo

Riceviamo dal Sindaco Vigorelli e pubblichiamo.
La Redazione

Arcobaleni su Le Formiche

“Finalmente, dopo non pochi rimpalli di responsabilità, fra un paio di settimane ripartirà l’elisoccorso notturno assicurato dall’Ares 118. Ponza riavrà presto questo servizio essenziale a tutela della salute dei residenti e dei turisti”, dichiara il Sindaco Piero Vigorelli.

Questi i fatti. A fine luglio scorso, viene siglata l’intesa fra il Comune di Ponza, la società Esperia proprietaria dell’elisuperficie, l’Ares 118, la società Elitaliana che fornisce gli elicotteri all’Ares, finalizzata alla priorità assoluta dell’elisoccorso, giorno e notte, per usufruire gratuitamente dell’elisuperfice. Il tutto grazie al certificato di agibilità e sicurezza della struttura da parte dell’Enac, l’Ente nazionale dell’aviazione civile.

Tutto procede nel migliore dei modi fino a dicembre, alla vigilia di Natale, quando un pilota di Elitaliana eccepisce il non sufficiente livello di sicurezza dell’elisuperficie durante la fase di atterraggio notturno. Letto il rapporto del comandante, Elitaliana decide autonomamente di interrompere i voli notturni di soccorso.

Il Sindaco di Ponza parte in quarta, ben sapendo che d’inverno, quando il mare è più mosso che calmo, senza l’elicottero non è spesso possibile il trasporto via mare grazie alla Guardia Costiera e ben sapendo che l’arrivo di un elicottero dell’Aviazione Militare proveniente da Trapani può realizzarsi anche quattro ore dopo la richiesta di “codice rosso”.

“Tralasciamo il racconto del rimpallo di responsabilità e veniamo al dunque – prosegue il Sindaco Vigorelli. Giovedì scorso, su invito dell’Enac, si è svolta a Ponza un’ispezione dell’elisuperficie in condizioni notturne, presenti tutti gli enti e le società interessate. Venerdì mattina, nella stanza del Sindaco, è stata siglata l’intesa che porterà alla riapertura dei voli notturni di soccorso.

“L’Enac ha riconfermato il livello ottimale di sicurezza della struttura, ma sono stati anche accolti alcuni suggerimenti che consentono di aumentare quei livelli.
Nei prossimi giorni, le società Esperia, Elitaliana e Ares 118, provvederanno a farsi carico delle modeste operazioni che consentiranno l’ampliamento del livello di sicurezza, mentre il Comune di Ponza, con la sua rinnovata struttura di Protezione Civile, affiancherà l’elisoccorso notturno nelle operazioni di atterraggio e decollo.

“Nello stesso tempo, Elitaliana e Ares 118 eseguiranno gratuitamente dei corsi professionali per addestrare la nuova Protezione Civile di Ponza per le operazioni di affiancamento al volo e per le operazioni di Primo Soccorso Sanitario che i volontari ponzesi saranno autorizzati a eseguire sull’isola, con perizia, a tutela della salute di tutti”.

Conclude il Sindaco, che ha anticipato i termini dell’accordo inaugurando il primo congresso di medici oncologi che si è tenuto a Ponza venerdì scorso: “L’intesa è perfetta, mette a tacere le incomprensioni e garantisce a residenti e turisti un adeguato livello di assistenza sanitaria e di prontezza, nei casi nei quali un paziente debba essere trasferito, di notte, in strutture ospedaliere più attrezzate del continente. E’ un altro passo in avanti per la tutela della salute pubblica a Ponza”.

Arcobaleno a Ponza. h. 20 del 25.05.2013

 Arcobaleno a Ponza, nella serata di oggi, 25 maggio 2013

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.