Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-11 u-32 v2-r 6 10 premiazione-vincenzo-onorato

Notturno ponzese

Condividi questo articolo

di Carmine Pagano

Le luci del porto. Orig. Reduced size

.

Notturno ponzese

.

Sera ’i staggione quieta,
senza nu ciato ’i vient’.
Vid’u mare int’a gufata
è ’nu lastre scintillante
sott’a luce da luna
ca pare ’nu brillante.

Santa Maria, Giancos, Sant’Antuono,
so’ ciento, mille luci
ca se specchiano int’a l’acqua,
ca sciacqua sott’i varche,
e se sente chiane chiane,
pure ’u canto da risacca.,

Pare ca nun vo’ fa rumore
pe’ nun scetà a chi dorme,
ma tene pure a mente
chi sta core a core,
’n’coppa a ‘na varca a mare
vasannese int’u scure,
parlannese d’ammore,
pare che le vo’ dicere:

“…A vvui ‘nammurate, ’i mò ve facce ’a connola
cantanne ’a serenata…”

Condividi questo articolo

1 commento per Notturno ponzese

Devi essere collegato per poter inserire un commento.