Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-31 p-18-4di4 polina-02 s2-29 73 3258

Conchiglie… Che passione!

Condividi questo articolo

Conchiglie.1

La Redazione

 

Per le imperscrutabili vie della casualità abbiamo stabilito un contatto con un professore di Medicina dell’Università di Roma ‘La Sapienza’ con un interesse – da esperto e studioso, più che da hobbista – per la malacologia.

Ad un primo messaggio scambiato, il prof. Italo Nofroni ci informa:
“L’arcipelago Ponziano è senza dubbio una delle oasi naturalistiche più belle e stimolanti dell’intera Italia. Dal punto di vista malacologico poi, ci sono alcuni endemismi assolutamente unici. Con alcuni colleghi dell’Università, che peraltro organizzano annualmente un convegno di Studi malacologici Pontini, abbiamo fatto una serie di campionamenti a Zannone ed altri se ne prevedono in futuro. Una lista è stata presentato sul sito Naturamediterraneo.com “.

Per il lettore medio di Ponza racconta, esperto sì di conchiglie… ma del genere patelle e ostriche, sfunnule e scuncille, al massimo di tofe e tufelle… questa può essere un’occasione unica di ampliamento degli orizzonti  e di approfondimento.

Tanto più che il prof. Nofroni ci invita (come sito) a partecipare ai lavori del “VII Convegno di Studi malacologici Pontini”, previsto per i primi di ottobre, a S. Felice Circeo (vedi in Calendario, su questo stesso sito).

Lo ringraziamo per l’occasione che ci offre e gli/ci diamo appuntamento su queste pagine per i suoi articoli che ci forniranno i rudimenti e le chiavi di questa disciplina affascinante.

A presto!

 

Conchiglie.2

Condividi questo articolo

1 commento per Conchiglie… Che passione!

  • Italo Nofroni

    Per quanto riguarda il Convegno di ottobre, stavo pensando che sarebbe interessante fare un confronto della malacofauna di Zannone con quella delle altre isole.
    Se nel vostro gruppo c’è qualche sub interessato, potrebbe fare dei campionamenti a diverse profondità, semplicemente raccogliendo campioni di sedimento marino (in gergo “detrito”). Si potrebbe quindi smistare tale detrito fra i vari amici collezionisti per disporre in breve tempo di una lista abbastanza accurata.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.