Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-08-11_14-01-48 h-11 u-22 11 21 marie-la-moglie-di-giovanni-1973

Rifiuti ingombranti. Una precisazione doverosa

Condividi questo articolo

di Silverio Lamonica

 

Il 5 marzo scorso ho pubblicato un commento all’articolo del Sindaco Vigorelli: “Un commento e qualche considerazione del Sindaco” (leggi qui), in merito alla raccolta e smaltimento dei rifiuti ingombranti. Ho fornito anche un suggerimento:
E’ chiaro allora che occorre destinare un’area ad hoc (Un angolo dell’ex SAMIP …)”

Da più parti ho avuto delle critiche: “Ma come, proprio tu che a metà degli anni settanta sei stato tra coloro che hanno spinto per la chiusura della SAMIP, per salvaguardare la salute e l’integrità della zona, ora proponi di creare, proprio lì, una discarica, sia pure di rifiuti ingombranti?”

E’ chiaro che la mia proposta, buttata lì troppo in fretta, aveva lo scopo di trovare una soluzione temporanea al problema.
Ma, a pensarci bene, le soluzioni temporanee in Italia e in special modo a Ponza, finiscono per diventare definitive.

Allora, scusandomi con gli amici, soprattutto di Le Forna, rettifico – doverosamente – quanto ho suggerito in quella sede, soprattutto perché Ponza un’isola ecologica già ce l’ha ed è sita a Monte Pagliaro. L’area è sottoposta a sequestro, purtroppo, però occorre bonificarla, e con urgenza, e in quella stessa zona dovrebbe trovare posto anche la centrale elettrica, togliendo finalmente l’incomodo a Cala dell’Acqua, dove sarebbe più opportuno creare un porticciolo turistico.

Di certo l’attuale Amministrazione avrà già sollecitato la Regione Lazio a finanziare la bonifica del terreno di Monte Pagliaro destinato ad ‘isola ecologica’, non ci resta altro da fare che insistere ancora e confidare nella sensibilità dei componenti della neonata giunta regionale.

 

Appendice del 14 sett. 2015

Documento .pdf segnalato da Vincenzo Ambrosino: Convocazione conferenza dei servizi ex art. 14 L. 241-1990

 

Appendice del 6 nov. 2015

File .pdf del documento segnato in link da Vincenzo Ambrosino: Verbale Conferenza dei Servizi Monte Pagliaro.27.10.2015

Condividi questo articolo

3 commenti per Rifiuti ingombranti. Una precisazione doverosa

  • La zona Monte Pagliaro per tutte le amministrazioni che si sono succedute ha avuto una destinazione precisa per cui si è trasformata in sito di raccolta e smistamento dei Rifiuti Solidi Urbani. Addirittura per la raccolta e lo smistamento quella zona ha visto nascere una nuova struttura l’inceneritore poi convertito in compattatore (mai andato in funzione). La zona di raccolta dei rifiuti si è poi trasformata in discarica incontrollata per cui è stata sequestrata e resta ancora sotto sequestro.
    Ma la Zona Monte Pagliaro ha visto anche nascere la nuova centrale elettrica, la pista di atterraggio degli elicotteri per il soccorso, e anche altro. E’ chiaro che il Monte Pagliaro ha preso una destinazione d’uso precisa di tipo “industriale”. Si è parlato poi di realizzare il dissalatore a Capo Bianco ed è chiaro che in questa ottica, la zona si arricchisce di strutture certamente invasive e di grosso impatto ambientale.
    Qualcuno ha pensato bene di suggerire di sistemare la nuova Isola Ecologica programmata in tale area, magari recuperando il sito sequestrato per non andare ad inquinare altre zone dell’isola.
    Su questo naturale suggerimento sono piovute critiche e perplessità da parte di associazioni e anche di amministratori: ma oggi leggendo questa convocazione di conferenza dei servizi siamo portati a pensare che qualcosa si stia muovendo nella direzione da noi sperata.
    Comunque sia, noi riteniamo che il lavoro che sta portando avanti il delegato all’ambiente Mazzella Giuseppe sia cosa ottima e giusta.

    http://ponza.albopretorio-online.com/public/files/Convocazione%20conferenza%20dei%20servizi%20ex%20art.%2014%20L.%20241-1990.pdf

    La Redazione
    Il file .pdf è stato estratto e allegato all’articolo base

  • Mi è stato precisato, che la Conferenza dei servizi in oggetto ha come obiettivo la bonifica dell’area sequestrata che rimane una operazione di risanamento non finalizzata per altri scopi immediati.
    Per quanto riguarda la nuova isola ecologica
    questa nascerà in un terreno sempre nelle vicinanze della zona ma assolutamente non in quella da bonificare.
    La motivazione di trovare una zona diversa per la costruzione della nuova isola ecologica rimane quella dei gabbiani che (eventualmente) richiamati nell’isola ecologica potrebbero mettere in crisi le manovre degli elicotteri nella vicina eli-superficie questa pericolosità potrebbe far decidere alla ditta incaricata di sospendere il servizio di elisoccorso. Pericolo prospettato per cui da scongiurare!

    Non conosco assolutamente quale sia la nuova area prescelta per la progettata isola ecologica mi sembra di capire comunque che gli amministratori l’abbiano pensata a debita distanza dalla eli-superficie affinché il volo dei gabbiani non si possa assolutamente incrociare con quello degli elicotteri per le emergenze sanitarie.

  • http://ponza.albopretorio-online.com/public/files/conferenza%20dei%20servizi%20monte%20pagliaro.pdf

    Nota della Redazione
    Il verbale cui si riferisce il link segnalato da Vincenzo è stato annesso all’articolo di base come file .pdf

Devi essere collegato per poter inserire un commento.