Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0004-004 p18-1-di-4 vb-24a ponza-cala-feola-sottocampo-maria-avellino-moglie-di-emiliano-sandolo-e-nonna-di-raffaele-sandolo-1952 63 13

La partecipazione di Ponza al BIT di Milano

Condividi questo articolo
di Piero Vigorelli
La partecipazione di Ponza al BIT di Milano è stato un successo.
Si tenga conto che la crisi del settore turistico (la gente ha meno soldi da spendere per le note ragioni) si è concretizzata con un minore numero di stand in fiera e con il 12 per cento in meno di visitatori rispetto all’anno scorso.
Ma l’isola di Ponza c’era, dopo anni di assenza. Era anche l’unico stand di una località turistica del Lazio. E’ stata una presenza “isolata” che proprio per questo ha ottenuto un maggiore risalto. I nostri uomini hanno stabilito numerosi e importanti contatti con operatori turistici italiani e stranieri.
Come potete vedere dalle foto, il nostro stand era molto elegante e ben posizionato all’interno del BIT. Aggiungo che è stato molto visitato e che è stato distribuito quasi tutto il materiale pubblicitario che i vari operatori turistici di Ponza ci avevano consegnato (oltre 10.000 depliant).
Per chiarezza e trasparenza aggiungo che la presenza attiva di Ponza al BIT è costata al Comune circa 6.000 euro. Soldi ben spesi nell’interesse dell’isola, anticipati su un finanziamento della Regione Lazio per il bando sullo sviluppo turistico 2013 che prima o poi arriverà nelle casse comunali e che consentirà a Ponza di partecipare e organizzare altri interventi in Italia e all’estero per promuovere l’isola.
Un ringraziamento particolare va al delegato al Turismo Maurizio Musella e al delegato ai Trasporti Giovanni Mastropietro, alla Pro Loco e a Antonino Montella, che insieme ad altri hanno saputo organizzare con cura questa nostra partecipazione al BIT.
Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.