Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0026-026 30-07-2005-19-36-46_0007 m3-22a ponza-frontone-matilde-conte-e-marito-antonio-mazzella-e-figlio-umberto-mazzella 96a Idrozoi in grotta

Metamorfosi. Piante & Erbario

Condividi questo articolo

di Silverio Lamonica

 

A proposito della interessante ricerca sulle piante che gli addetti ai lavori di “Ponza racconta” stanno conducendo, in collaborazione con gli alunni delle scuole dell’isola, con perizia encomiabile, tanto che verrà allestito un erbario; io intendo dare un modesto contributo, sia pure in versi, a tale bellissima iniziativa.

Parlerò del ligustro (ligustrum  vulgare), una pianta della Famiglia delle Oleaceae, che si presta benissimo  ad essere sagomata, assumendo addirittura forme di animali, una vera e propria metamorfosi, come il poeta Ovidio descriveva nella sua opera più famosa “Le Metamorfosi”.

 

Metamorfosi

Andando su e giù per il vivaio

’na pianta ho visto, a forma di gallina. ¹

A quella un letterato s’avvicina

e dice: “Certamente nel pollaio

di Bauci stavi e facevi il paio

con l’oca che a Giove lei destina,

ma il Nume generoso la meschina

protegge volentieri da quel guaio”. ²

Però un tipo, alquanto corpacciuto,

di fronte a quella specie di pollame,

si guarda attorno e dice risoluto:

“Non vidi mai un simile bestiame.

Non andrà ben, di certo è risaputo,

al forno con patate nel tegame”.

 

 

 

Note (NdA)

 

1 – il ligustro

2 – Ovidio, Metamorph. VIII vv. 684 – 688 “unicus anser erat…”

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.