Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0019-019 a3-22a pa-01 mariano-04 ass-gabriella-sentinelli Camera principale delle grotte di Pilato

Apertis verbis

Condividi questo articolo

 

dall’ass. cult. ” ‘A Priezza

Esattamente un mese fa’ si svolgeva la protesta per la vertenza Laziomar .
Sapevamo che non sarebbero successi i miracoli ma ognuno di noi ci ha messo  tutta la forza, la determinazione e la convinzione possibile….
Crediamo fermamente che la mobilitazione popolare sia importante, sopratutto perchè un popolo unito ottiene.
In data 29 ottobre, con protocollo 9041 viene presentata al comune di Ponza una richiesta da parte dell’associazione ” ‘a priezza” indirizzata al Sindaco con l’invito di fare una pubblica assemblea sui problemi riguardanti la Laziomar.
Il 5 novembre il Sindaco ci ha convocato nella casa comunale per un incontro ” vis à vis “: si è parlato dei traghetti, del museo, di portualità,dell’ordinanza sul traffico ed altro.
E’stato un colloquio aperto ed esauriente su ogni nostra domanda.
”  ‘A priezza” ha ritenuto opportuno ribadire l’utilità di una riunione aperta al pubblico perchè l’azione divulgativa ed il dibattito sono ,oggi più che mai, importanti e fondamentali per il rilancio della nostra terra, dove l’amministrazione possa rispondere a vari quesiti ed il Sindaco si è mostrato disponibile.
Si è insieme convenuta la data e il 15 novembre p.v. si svolgerà questo incontro e sarà cura dell’  ” ‘a  priezza” l’organizzazione e la divulgazione dell’evento.
Abbiamo cominciato un cammino dove l’unico nostro primario interesse è Ponza…..

Cogliamo l’occasione di ringraziare il Sindaco e gli amministratori per  l’apertura dimostrata.

Condividi questo articolo

2 commenti per Apertis verbis

  • Giovanni

    vorrei sapere il perchè di tanta mobilitazione, nei confronti di questa amministrazione comunale,visto che in passato anche qualche vostro elemento è stato amministratore della nostra isola con scarsi risultati all’attivo. In merito alla questione Laziomar, il mio pensiero è il seguente:sono fermamente convinto che con un pò più di polso da parte dei nostri ammistratori la cosa si sarebbe risolta subito.All’associazione “A Priezza” auguro di tornare quella di un tempo, meno politica e più associazione,perchè museo o non museo garage di nave o altro, avete più volte dimostrato nelle difficoltà il vostro valore.Arrivederci in teatro(anche in strada)

  • a priezza

    La nostra non è mobilitazione contro nessuno se non contro la LAZIOMAR ed è ,a nostro avviso,una mobilitazione sacrosanta.Non stiamo a ripeterci perchè abbiamo ampliamente spiegato il nostro punto di vista. ‘A priezza è quella di sempre e ce lo lasci dire signor Giovanni….troviamo molto poco carino che lei ci suggerisca cosa fare.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.