Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0029-029 miniera ponza-cena-in-ristorante-a-sinistra-silverio-sandolo-detto-casciaforte-e-poi-altri-pescatori-ponzesi 20 foto-antiche-1-1 Cunicoli semisommersi nei pressi delle cosiddette grotte di Pilato

Il disservizio dei collegamenti

Condividi questo articolo

di Carmela Argiero

 

Mi riallaccio alla protesta di Martina a proposito dei collegamenti tra Ponza e la terra ferma. Sono d’accordo con le sue proteste. Non è possibile che nel 2012 si viaggi ancora su navi fatiscenti e vecchie che impiegano 3 ore e più per fare la traversata. Ho avuto dei problemi con gli aliscafi  dieci anni fa (ritornavo a Ponza dopo 20 anni): dieci minuti dopo la partenza l’aliscafo inspiegabilmente si fermò e restammo fermi due ore; non vi dico lo spavento, specialmente mio perché era la prima volta che salivo su un aliscafo. Torniamo ai nostri tempi: lo scorso giugno, a fine mese, dovevo ritornare  a casa con degli amici con la nave delle  14; noi sulla banchina di Ponza con la macchina ad aspettare la nave che non arrivava mai, e nessun che ci informasse di nulla. La nave è poi arrivata con due ore di ritardo  per aver fatto il giro lungo di Ventotene. Siamo arrivati  a Monza alle 4 del mattino del giorno dopo! I Ponzesi, come i turisti, hanno il diritto di viaggiare con navi veloci e sicure.  Speriamo che cambi qualcosa  e si possa raggiungere comodamente Ponza anche nei mesi autunnali.

 

Con affetto,

 

Carmela Argiero

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.