- Ponza Racconta - http://www.ponzaracconta.it -

Il Sindaco risponde…

Con piacere pubblichiamo come articolo autonomo questa risposta del sindaco Vigorelli, estrapolandolo dalla sua sede precedente in “Commenti” in risposta ad alcune domande di Guido Vitiello (leggi qui [1])

La Redazione

[2]

 

Il Sindaco risponde: “Già fatto, caro Guido”

Caro Guido,
ti ringrazio per la tua cortese lettera e per i suggerimenti che ho molto apprezzato perché ispirati dall’amore per Ponza e da un grande spirito di collaborazione che deve unire tutti i ponzesi soprattutto nei momenti più difficoltosi. Questo lo è.

Un sindaco appena eletto che ha ereditato un passato poco felice, una stagione estiva da salvare nel segno della legalità, il lavoro per un futuro di certezze.

Rispondo quindi volentieri ai tuoi “sarebbe possibile…?”.

 

I cassonetti più “visibili” nelle zone ad alto traffico di turisti saranno presto incorniciati da una incannucciata. E sono scomparse dalle strade di Ponza quelle montagne di rifiuti speciali (frigo, lavatrici, materassi) che facevano veramente schifo. Due scarrabili sono stati collocati presso il depuratore di Giancos dove poter collocare quei rifiuti

– Nella piazzetta di Giancos come sai insistono anche delle attività (il mercatino) ed è difficile creare strutture fisse. Per i bambini abbiamo già mandato un progetto alla Regione Lazio per il finanziamento di un parco giochi alla Cavatella.

– La Polisportiva è un dossier che non ho ancora avuto il tempo di esaminare, perché impegnato su altre questioni.

– Il “recupero parziale di quest’estate” è l’impegno che mi ha fatto dormire poco in queste settimane. Ho scelto di non fare compromessi, di non transigere sulle illegalità e di non inventarmi soluzioni provvisorie e arruffate, perché questi erano i metodi del passato che hanno portato alle inchieste della Magistratura e al commissariamento del Comune.

– A Frontone l’ordine di chiusura delle attività nelle tre strutture turistico-ricreative l’ha emanato il Commissario Prefettizio nel marzo di quest’anno, per una somma di illegalità e abusi che gli operatori non hanno mai rimosso nel corso degli anni e che hanno continuato a commettere anche con l’ordine di chiusura del Commissario.

– Per salvare la stagione nella spiaggia più frequentata ho quindi individuato e approvato in Giunta una soluzione legale e inattaccabile per il noleggio di sdraio e ombrelloni e per la distribuzione di bevande e generi di conforto. Questa soluzione è valida anche per altri operatori dell’isola.

– Anche quest’anno le Forze dell’Ordine hanno previsto un aumento dei loro contingenti per le settimane critiche (quelle che tu definisci di guerriglia), così come ci sono sette elementi della Polizia Locale in più, i volontari del 118, Protezione Civile, Vigili del Fuoco.

– Il sito del Comune lascia molto a desiderare e in autunno sarà ricostruito dalle fondamenta.

– Qualche evento “mondano” in più è già programmato rispetto al passato, ma a stagione iniziata, e senza un euro in cassa, il Sindaco neo-eletto non poteva fare molto. Hai già notato i giocolieri sul trampoli per le strade di Ponza?

– Quanto agli eventi mediatici ti ricordo che dal 7 maggio scorso, con l’elezione a sindaco, si è ricominciato a parlare di Ponza in termini positivi su telegiornali e giornali.

– Poi ho promosso 28 trasmissioni televisive su Ponza andate in onda su Tg1, Tg2, Tg3, Raiuno, Raidue, Rai5, Tg5, Retequattro. E su Alice Tv stanno riprogrammando le 25 puntate che ho fatto da Ponza due anni fa per la serie “Mare Nostrum”.

 

Spero di essere stato chiaro e ti ringrazio ancora.

Piero Vigorelli