Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-03 k2-21 v4-1 ambrosino-06 f-04 sl372208

Le vele di Ponza

di Lino Catello Pagano

 

Volano, come libellule le vele sul mare,

solcano le onde come le rondini sul lago per bere,

tra i flutti lontani spariscono e riappaiono

vele colorate gonfiate dal vento, come palloncini

 

Vele che salgono e scendono, randa, fiocco, latina,

la terra è sempre più vicina, ‘ammaina’, ‘alza’ son le voci

di chi incalza a fare sempre più veloce soltanto con

il timbro della voce, ‘lasca’, ‘agguanta’, ‘molla la cima’.

 

Quanta fatica, ingombro di cime affollano il ponte

i marinai intenti ad issare fiocchi, che veloci sugli stralli allineati al bompresso, posizionate al vento audace,

fa cazzare la randa, il boma che tira, e al vento risale.

 

Si gareggia con la vela per ricordare i tempi passati,

di marinai e nocchieri, per ripensare ad ieri,

un’isola nel vento, gli passi vicino per ricordare

un Amico, Giovanni Verbini, per tutti Jepson.

 

Lino Catello Pagano

 

Devi essere collegato per poter inserire un commento.