Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

05-11-2005-19-19-10_0000 h-27 ss05 0011-0002-03 corrida6 La tana dei re di triglie

Le vele di Ponza

Condividi questo articolo

di Lino Catello Pagano

 

Volano, come libellule le vele sul mare,

solcano le onde come le rondini sul lago per bere,

tra i flutti lontani spariscono e riappaiono

vele colorate gonfiate dal vento, come palloncini

 

Vele che salgono e scendono, randa, fiocco, latina,

la terra è sempre più vicina, ‘ammaina’, ‘alza’ son le voci

di chi incalza a fare sempre più veloce soltanto con

il timbro della voce, ‘lasca’, ‘agguanta’, ‘molla la cima’.

 

Quanta fatica, ingombro di cime affollano il ponte

i marinai intenti ad issare fiocchi, che veloci sugli stralli allineati al bompresso, posizionate al vento audace,

fa cazzare la randa, il boma che tira, e al vento risale.

 

Si gareggia con la vela per ricordare i tempi passati,

di marinai e nocchieri, per ripensare ad ieri,

un’isola nel vento, gli passi vicino per ricordare

un Amico, Giovanni Verbini, per tutti Jepson.

 

Lino Catello Pagano

 

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.