Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-11 q-17 m3-7a 55 92 sl372216

Marianne. Ogni ‘altrove’ è un’isola

Condividi questo articolo

di Antonio De Luca

 

Riceviamo, dal suo ultimo viaggio a Oslo, una poesia di Antonio De Luca, corredata da qualche foto di persone e di luoghi, che volentieri pubblichiamo

La Redazione

  

Marianne. Ogni ‘altrove’ è un’isola

.

Le foto di Knut Bry a Vulkan in Oslo non hanno confini,

come segreti di terre ignote

intorno al mio passo raggiungono

spazi abbandonati irregolari.

.

Mutanti irrequieti

resistiamo nomadi.

Nelle sere di questi paralleli

penso a luoghi improbabili

quando un luogo non fu una strada

tra Buenos Aires e Lisbona o Istanbul

non fu la Statale 3 da Ushuaia a Rio Grande

con desolazione sudore fuga sfida

o la rotta da Valparaiso alla Isla Magdalena

inghiottito da onde contrastanti e venti verticali.

.

Oggi è solo il volgere di un pensiero

l’umbratile cuore che riprende fiato

in una triste milonga mi perdo felice.

Marianne danza tra le foto di Knut fuori nevica,

i nudi piedi sulle lucide sere di un lungo fiume

Marianne tra i veli si sveste della sua carne.

Nel vento del suo raggiungermi limpida e trasparente

ascolto un’Isola, l’Ogni Altrove,

l’improvviso temporale mediterraneo.

Ai gradini del porto di Aker Brygge

Jacques Brel canta Amsterdam

e c’è odor di merluzzo e marinai.

Stamane le stagioni dei distacchi

mi slegano da queste banchine di scisto

lasciano tracce parole come materia.

.

Le storie degli altri stanno sui porti

e sono sempre io e ancora io bitta e naviglio

e quegli altri sono il porto di me stesso,

oh il porto, sì quel porto culla e serraglio

della mia anima barocca coraggiosa.

Nascemmo nell’acqua l’umido della terra

è un cammino pagano, il largo

traboccato dall’epopea mare,

un oceano diventa passaggio, solo

a incontrare l’errante adolescente che mi porto.

.

Gli amori segreti sono quelli

che condividiamo con un luogo,

allora questa follia mi appartiene

l’amore non sempre segue un programma.

 

 

Antonio De Luca

 

Nota su Knut Bry (dal web, a cura della Redazione)

Knut Bry (nato ad Hallingdal) nel 1946 è un fotografo norvegese.

Bry non ha avuto una educazione formale o di scuola come fotografo e ha scelto la sua professione nel 1975, a 29 anni. Ha vinto un gran numero di premi fotografici, tra cui quelli di Photographer of the Year negli Stati Uniti nel 1986 e in Norvegia nel 1989.

Espone in permanenza allo Henie-Onstad Art Centre, al Preus Museum, e al Nord Norske Kunstsamlinger.

Ha pubblicato e contributo a numerosi libri di fotografia, moda e cucina.

 

 

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.